Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA/ Droga, Abategiovanni condannato a 2 anni e 8 mesi


      Il 37enne è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile del reparto territoriale di Aversa AVERSA – A seguito del giudizio abbreviato è stato condannato a 2 anni ed 8 mesi di reclusione per possesso di droga Salvatore Abategiovanni, 37 anni di Aversa. La sentenza di condanna è stata resa dal Gup del Tribunale di S. […]

    Nella foto Salvatore Abategiovanni

     

    Il 37enne è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile del reparto territoriale di Aversa

    AVERSA – A seguito del giudizio abbreviato è stato condannato a 2 anni ed 8 mesi di reclusione per possesso di droga Salvatore Abategiovanni, 37 anni di Aversa. La sentenza di condanna è stata resa dal Gup del Tribunale di S. Maria C.V., dott. Sergio Enea a seguito di giudizio abbreviato. L’uomo venne arrestato lo scorso mese di novembre dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa in flagranza di reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio finalizzato a prevenire il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, sorprendevano Abategiovanni in possesso di una dose di  “marijuana”, appositamente confezionata, e di una somma contante di euro 605,00, suddivise in banconote di piccolo taglio.

    La successiva perquisizione domiciliare, eseguita presso l’abitazione nella disponibilità dell’Abategiovanni, consentiva di rinvenire e sequestrare altre 19 dosi di sostanza stupefacente, che era stata occultata all’interno dell’appartamento. A seguito della convalida, l’imputato veniva assegnato agli arresti domiciliari, misura aggravata di recente, con l’assegnazione della custodia in carcere, a seguito di una evasione. L’altra mattina si è tenuto il giudizio abbreviato e gli avvocati difensori, Enzo Guida e Salvatore Cesaro, hanno ottenuto il riconoscimento della ipotesi di lieve entità e dunque una sostanziale riduzione della pena rispetto a quanto aveva chiesto il Pubblico Ministero.

    PUBBLICATO IL: 7 maggio 2013 ALLE ORE 19:01