Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 17.12 AVERSA – LA MADRE DI DUE FIGLIE SI E’ UCCISA CON LA PISTOLA DEL MARITO, VIGILANTE DI “LAVORO E GIUSTIZIA”


    Nel comunicato stampa ufficiale dei carabinieri tutti i particolari Agg.17.12- Si vanno chiarendo i particolari del suicidio della donna che si è tolta la vita stamattina in una casa di via Amendola, si chiamava Raffaella Pollini classe 1969, dunque 44 anni. Si è uccisa all’interno dell’abitazione coniugale, come informa testualmente una nota ufficiale del Comando […]

    Nel comunicato stampa ufficiale dei carabinieri tutti i particolari

    Agg.17.12- Si vanno chiarendo i particolari del suicidio della donna che si è tolta la vita stamattina in una casa di via Amendola, si chiamava Raffaella Pollini classe 1969, dunque 44 anni. Si è uccisa all’interno dell’abitazione coniugale, come informa testualmente una nota ufficiale del Comando Provinciale dei carabinieri di Caserta, sparandosi un colpo di pistola alla tempia con l’arma regolarmente detenuta dal marito, guardia particolare giurata dipendente della Società di Vigilanza “Lavoro e Giustizia s.c.a.r.l.” di Caserta. I militari dell’Arma hanno sottoposto a sequestro l’arma. La salma, invece, è stata trasportata presso l’Istituto di Medicina legale di Caserta per il successivo esame autoptico, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

    Agg.13.41 - Si chiama Raffaella P. la donna, che stamane, mercoledì si è uccisa sparandosi un colpo di pistola nella sua abitazione di via Giorgio Amendola. La 44enne ha preso la pistola del marito, una guardia giurata e ha deciso di farla finita. Raffaella, lascia le due figlie e il consorte.

     

    AVERSA - Una nuova tragedia della disperazione. Questa mattina una donna di 44 anni si è tolta la vita sparandosi con una pistola. Sul luogo della tragedia, in via Giorgio Amendola, si sono portati i carabinieri al comando del capitano Giuseppe Fedele

    PUBBLICATO IL: 28 agosto 2013 ALLE ORE 19:30