Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Aversa / Chiusa via Montale, scoppia il caos in via Nobel e in via Kennedy. Proteste ed ingorghi


      Nell’area insistono molte scuole della città che richiamano studenti provenienti dall’agroaversano e dalla provincia di Napoli. Le lamentele dei genitori Aversa - Un papà di un’alunna che frequenta la prima media dell’Istituto Comprensivo Statale “Antonio De Curtis”, si è lamentato della chiusura alla viabilità della strada comunale via Eugenio Montale che confluisce in via […]

    Nella foto, Via Montale

     

    Nell’area insistono molte scuole della città che richiamano studenti provenienti dall’agroaversano e dalla provincia di Napoli. Le lamentele dei genitori

    Aversa - Un papà di un’alunna che frequenta la prima media dell’Istituto Comprensivo Statale “Antonio De Curtis”, si è lamentato della chiusura alla viabilità della strada comunale via Eugenio Montale che confluisce in via Nobel, chiusura che ha determinato incresciosi ingorghi e traffico soprattutto nelle ore di punta. Stiamo parlando della strada via John Fitzgerald Kennedy, che collega i comuni della conurbazione aversana ai diversi edifici scolastici presenti sul territorio comunale, due scuole medie superiori, l’istituto alberghiero statale “Drengot”, l’istituto professionale statale “Enrico Mattei”, l’istituto comprensivo statale “De Curtis” (scuola materna, elementare e media), e l’istituto paritario “Santa Caterina da Siena”.

    La strada collega anche l’ospedale civile S.Giuseppe Moscati ed è sede di due fermate della metropolitana “Napoli Nord Est”, Aversa Centro e Aversa Ippodromo. In seguito ad accurate riflessioni, si è per di più constatato che Aversa potrebbe essere ritenuta piccola come estensione territoriale rispetto agli abitanti che ospita. Non dimentichiamo poi che la cittadina normanna è polo di attrazione di tutta l’utenza scolastica dell’agro (150.000 abitanti e oltre) ed  è sede universitaria di ben due facoltà della Seconda Università di Napoli, divenendo automaticamente centro di convergenza delle popolose città di medie dimensioni della provincia di Napoli (Giugliano in Campania, Qualiano, Melito di Napoli, S.Antimo, Frattamaggiore ed altre).

    Ilaria Rita Motti

    PUBBLICATO IL: 28 novembre 2012 ALLE ORE 13:11