Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Aversa / Cottimi? Finanche Golia si scandalizzò per i… ricot..timi fiduciari


      Tutto nacque all’epoca della dirigenza di Elio Florio, da cui gemmano i fervidi estri dei vari Pizzi e Della Valle. Poi nascono D&C e compagnia Aversa – La questione degli incarichi diretti concentrati per anni, sempre a favore delle stesse imprese è troppo serio per essere lasciato nel dimenticatoio. L’altro giorno abbiamo scritto della […]

    Nelle foto, da sinistra, Massimo Pizzi, Gino Della Valle e Nicola Golia

     

    Tutto nacque all’epoca della dirigenza di Elio Florio, da cui gemmano i fervidi estri dei vari Pizzi e Della Valle. Poi nascono D&C e compagnia

    Aversa – La questione degli incarichi diretti concentrati per anni, sempre a favore delle stesse imprese è troppo serio per essere lasciato nel dimenticatoio. L’altro giorno abbiamo scritto della clamorosa sequenza di affidamenti dei lavori all’impresa D&C costruzioni dei De Cristofaro e dell’attuale consigliere comunale Gabriele Costanzo.

    Un andazzo che ha provocato significative fibrillazioni nell’allora maggioranza Ciaramella. A dimostrazione che quella vagonata di quattrini che finiva sempre nelle stesse tasche fosse un fatto decisamente inquietante è dimostrato dalla iniziativa, che pochi conoscono assunta al tempo, nientepopodimenoche da Nicola Golia, il quale tutto è fuorchè una verginella, ma che scrisse una lettera di fuoco per richiamare il dirigente dell’epoca dell’Utc, Antonio Di Santo al rispetto delle regole sui cottimi fiduciari che, a suo dire, erano stati completamente stravolti.

    Metodi tutti aversani, che a quanto pare, risalivano al tempo della gestione dell’ufficio tecnico da parte di Elio Florio, da cui gemmano gli estri dei vari Massimo Pizzi e Gino Della Valle.

    Dunque, tutti i conti tornano.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 19 novembre 2012 ALLE ORE 5:28