Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL VIDEO / TUTTI I NOMI E LE FOTO – Assalto alla gioielleria Damiani: arrestati 5 rapinatori. Ci sono anche il disabile Peppe o' Corsaro


    VITULAZIO: l’intervento immediato ed efficace dei carabinieri ha permesso di acciuffare i malfattori che avevano portato via 10mila euro dalla cassa. 4 sono italiani, la donna è straniera. Tre componenti della banda hanno la residenza a Castel Volturno ed uno è della cittadina calena Agg. 18.21 - Giuseppe Albiano, uno degli arrestati nella rapina di […]

    Nelle foto, da sinistra, Giuseppe Albiano, Michele Vasta, Pietro Tarquini, Gaetano Sorano, Gabriela Zih

    VITULAZIO: l’intervento immediato ed efficace dei carabinieri ha permesso di acciuffare i malfattori che avevano portato via 10mila euro dalla cassa. 4 sono italiani, la donna è straniera. Tre componenti della banda hanno la residenza a Castel Volturno ed uno è della cittadina calena

    Agg. 18.21 - Giuseppe Albiano, uno degli arrestati nella rapina di stamattina è un personaggio già noto alle forze dell’ordine e alle cronache. Abita a Capua ed è anche conosciuto con il nome di Peppe o’ Corsaro. Incredibile ma vero, in una sorta di aberrante affermazione del principio dell’inclusione dei disabili, proprio da disabile continua a partecipare a rapine, sfruttando le sue grandi abilità di pilota d’auto.

    Albiano diventò disabile qualche anno fa, a seguito di un conflitto a fuoco, nel quale morì un altro criminale, con il quale, in quella occasione, si accompagnava.

    Agg. 17.09 – Ecco tutti i nomi dei componenti della banda che, stamane, venerdì, ha effettuato il colpo alla gioielleria Damiani di Vitulazio:

    Giuseppe Albiano 54enne, di Vitulazio, pluripregiudicato;

    Michele Vasta, di 51 anni di Castel Volturno, pluripregiudicato;

    Pietro Tarquini, 41enne di Castel Volturno, pluripregiudicato;

    Gaetano Torano, 25enne, di Villaricca (NA), pregiudicato;

     Gabriela Zih, 46enne, Rumena domiciliata a  Castel Volturno.

    VITULAZIO – Alle ore 13.00 circa, di stamane, venerdì, a Vitulazio  è stata consumata un’altra rapina ai danni della gioielleria Damiani. Tre malfattori, con volto parzialmente travisato e armati di pistola, accompagnati da una donna hanno fato irruzione nell’esercizio e sotto la minaccia delle armi hanno costretto il titolare ad aprire la cassaforte dalla quale hanno asportato la somma in contanti di 10.000,00 Euro circo oltre a vari monili in oro in corso di quantificazione. Prima di lasciare il negozio i rapinatori hanno colpito alla testa con il calcio della pistola il titolare del negozio.

    I quattro sono quindi fuggiti a bordo di un autovettura Nissan Micra di colore bianco. Alla richiesta di intervento pervenuta sul 112, la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Caserta ha attuato, nell’immediato il dispositivo antirapina facendo convergere sul posto tutte le autovetture in circuito. L’immediata risposta ha indotto i rapinatori ad abbandonare il mezzo utilizzato per la fuga. Solo grazie alla presenza di ulteriori autoradio inviate sul posto ed ai mezzi tecnici in dotazione della Centrale Operativa  è stata dopo poco intercettata un Autovettura Audi A3, alla cui guida uno dei militari occorsi riconosceva un noto pluripregiudicato del luogo che trasportava altre persone a bordo. Alla vista del mezzo militare l’Audi ha intrapreso una precipitosa fuga innescando così l’inseguimento dei mezzi dell’Arma. Nel frattempo la Centrale Operativa ha disposto la cinturazione dell’area permettendo così dopo rocambolesco insegiuimento protrattosi anche a piedi sul territorio capuano di bloccare i rapinatori e recuperare la refurtiva. Cinque sono i malfattori finiti in manette, di cui quattro italiani ed una donna straniera.

    Nelle foto, la refurtiva recuperata dai carabinieri

    PUBBLICATO IL: 22 febbraio 2013 ALLE ORE 19:01