Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ASL, POLITICA, APPALTI E CAMORRA – Alle 10 e mezza Polverino è entrato nel carcere di S.MARIA C.V.


        Pochi minuti prima, allo scadere delle 48 ore in cui è rimasto in osservazione nel reparto cardiologia dell’ospedale Melorio, aveva lasciato il nosocomio. Lunedì l’interrogatorio di garanzia. SANTA MARIA CAPUA VETERE - Erano circa le 10:30 di stamattina, sabato, quando Angelo Polverino ha varcato le porte del carcere di San Tammaro – Santa […]

     

    Nelle foto Angelo Polverino ed il carcere di Santa Maria Capua Vetere

     

    Pochi minuti prima, allo scadere delle 48 ore in cui è rimasto in osservazione nel reparto cardiologia dell’ospedale Melorio, aveva lasciato il nosocomio. Lunedì l’interrogatorio di garanzia.

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - Erano circa le 10:30 di stamattina, sabato, quando Angelo Polverino ha varcato le porte del carcere di San Tammaro – Santa Maria Capua Vetere. Dopo le operazioni di immatricolazione, che comportano anche alcune non piacevoli azioni, soprattutto inerentemente alle perquisizioni, il consigliere regionale, arrestato l’altro ieri giovedì nell’ambito della presunta tangentopoli dell’Asl, con coinvolgimento dei clan camorristici, è stato assegnato alla sua cella.

    Stamattina, Polverino era stato dimesso dall’ospedale della città del foro, in cui era rimasto ricoverato in osservazione per due giorni, dopo il malore avuto nel momento dell’arresto. E’ probabile che già lunedì mattina il Gip Isabella Iaselli, lo sottoponga all’interrogatorio di garanzia , con contestuale conferma o revoca dell’arresto.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 9 novembre 2013 ALLE ORE 14:32