Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ASL, CAMORRA, POLITICA E APPALTI – Gasparin ha “cantato” e forse la posizione di qualcuno è peggiorata. Entro sabato il verdetto del Riesame


          Stamattina, lunedì, la prima udienza a Napoli, per Polverino, lo stesso Gasparin e Bottino. I pm della Dda hanno depositato l’interrogatorio del direttore amministrativo CASERTA - Tre discussioni tenute rispettivamente dall’avvocato Vittorio Giaquinto, difensore di Angelo Polverino; Dezio Ferraro, difensore di Gasparin e dagli avvocati che difendono l’attuale direttore generale dell’ospedale Civile […]

     

    Nelle foto, Angelo Polverino, Giuseppe Gasparin e Bottino

     

     

    Stamattina, lunedì, la prima udienza a Napoli, per Polverino, lo stesso Gasparin e Bottino. I pm della Dda hanno depositato l’interrogatorio del direttore amministrativo

    CASERTA - Tre discussioni tenute rispettivamente dall’avvocato Vittorio Giaquinto, difensore di Angelo Polverino; Dezio Ferraro, difensore di Gasparin e dagli avvocati che difendono l’attuale direttore generale dell’ospedale Civile di Caserta, Francesco Bottino. Così si è consumata l’udienza, svoltasi davanti ai giudici della XIIesima sezione del Tribunale del Riesame di Napoli che si sta occupando deille istanze di scarcerazione, presentate dai legali dei indafati nell’ordinanza sui presunti casi di corruzione e di turbativa d’asta, verificatisi nell’Asl di Caserta riguardo agli affidamenti e alle gare per i servizi di pulizia.
    Va notato e va notato bene, che i pubblici ministeri della Dda, titolari dell’inchiesta e cioè Landolfi, Conso e Lucchetta hanno depositato ad inizio dell’udienza di oggi, il verbale di interrogatorio di Giuseppe Gasparin. Il che può significare, ad esempio che Gasparin ha parlato ai magistrati, dando loro altri particolari. E questo avrebbe potuto complicare la posizione di qualcuno.

    Il Riesame, ora, dovrà pronunciarsi sulle istanze. Lo potrebbe fare stasera, lunedì, ma ha tempo per farlo fino a sabato 23 novembre, dato che i giudici hanno 10 giorni di tempo dal momento in cui è stata presenta l’istanza. In questo caso i 10 giorni decorrono a partire dal 14 novembre.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 18 novembre 2013 ALLE ORE 17:44