Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Armi, marijuana e munizioni ad AVERSA. Dopo inseguimento acciuffata coppia di rapinatori


    Operazione degli agenti del commissariato di polizia cittadino

     

     

     

    arresti Aversa1

    AVERSA - Nella serata di giovedì gli agenti della Polizia di Stato e dei Reparti Prevenzione Crimine,  del Commissariato di Aversa nell’ambito di servizi di controllo straordinario, hanno arrestato, poiché responsabili del reato di  concorso nella detenzione illegale di arma comune da sparo e relativo munizionamento, di Pasquale Manica, 32 anni di Villa di Briano, e Raffaele Sapio, 36 anni, di Villa di Briano, entrambi pregiudicati.     A carico di quest’ultimo è stato, altresì, contestato il reato di “detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana e detenzione illegale di armi bianche. Gli agenti nella serata di giovedì verso le ore 20:40, nel corso dell’attività di prevenzione svolta nella zona centrale di Aversa, hanno notato un motociclo Aprilia 500 con a bordo due persone sospette indossanti entrambe il casco, le quali, alla vista della pattuglia, hanno effettuato una manovra repentina con l’evidente intento di eludere il controllo di polizia. Durante la fuga entrambi i malviventi, prima di essere bloccati, hanno cercato inutilmente di disfarsi di una pistola gettandola per strada. Tale azione è stata rilevata dalla pattuglia, che dopo averli bloccati hanno recuperato l’arma risultata essere una pistola completa di caricatore e munizionamento calibro 6,35, perfettamente funzionante. Nella circostanza sono state eseguite perquisizioni domiciliari nel corso delle quali, presso l’abitazione di Raffaele Sapio è stata rinvenuta e sequestrata sostanza erbacea che fatta analizzare presso la Polizia Scientifica è risultata essere marijuana del peso complessivo di 16,43 grammi, nonché un bilancino elettronico di precisione per la pesatura dello stupefacente e materiale per il confezionamento della stessa sostanza. Nella circostanza è stato rinvenuto e sequestrato un passamontagna di colore nero con fori praticati all’altezza degli occhi e del naso e una baionetta con lama della lunghezza di 29 cm (costituente parte di armamenti in dotazione alle forze armate) e un antico pugnale avente lama di lunghezza di 23 cm con noccoliere dentata. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sono in corso indagini dirette ad accertare l’eventuale responsabilità di entrambi i malviventi nella commissione di altri reati.

    PUBBLICATO IL: 7 marzo 2014 ALLE ORE 14:56