Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ARIENZO ALLE ELEZIONI. Arriva pure la quarta lista guidata da Davide Guida


    Nella compagine confluira pure il gruppo Arienzo Libera con i consiglieri comunali Vincenzo e Sabatino Crisci

    davide_guida cand arienzo


    ARIENZO - E’ stata “messa in campo” la quarta candidatura per il comune di Arienzo: si tratta di Davide Guida, il quale affronterà l’imminente competizione elettorale con una lista civica che sarà presentata domenica prossima, 30 marzo, alle ore 11 in Piazza Lettieri,  lista in cui confluiranno i membri del gruppo “Arienzo Libera”, attualmente in consiglio comunale, formato da Davide Guida, Vincenzo Crisci e Sabatino Crisci appoggiati dal Partito Democratico cittadino.

    Il logo, i punti del programma e il nome di questa quarta compagine che si contenderà con gli altri tre sfidanti il “trono” da primo cittadino, sarà presentata dunque agli elettori domenica.

    Abbiamo, logicamente, come già fatto per gli altri candidati, ascoltato pure Davide Guida che ci ha preannunciato i punti del programma elettorale della sua lista,  di cui preferisce non rivelarci ancora il nome.

    Davide Guida, lei sarà a capo della quarta civica che correrà per Arienzo. Quali sono i punti più importanti del vostro programma elettorale?Il punto più importante è la riduzione delle tasse: come gruppo consiliare abbiamo già fatto delle proposte in consiglio comunale che ovviamente non sono state accettate, sia sull’ICI che sulla Tarsu. Abbiamo intenzione di tagliare lo staff perchè il sindaco per due anni si è arrogato l’onere di voler tenere uno staff costituito da due persone che costano 60 mila euro l’anno lordi! 
    Andremo a rivedere poi tutta la macchina amministrativa comunale perchè ci sono tutta una serie di sprechi che sono di facile individuazione ed eliminazione. Vogliamo costituire,“-  prosegue Guida, – “una cooperativa di persone con un’operazione pubblico-privata a cui affideremo tutti i lavoretti da fare a costi ovviamente ridotti o, perlomeno, di mercato in modo che non ci sia più l’eccesso che si è verificato fino ad oggi. Nel nostro programma, inoltre, prevediamo la realizzazione di un piano commerciale perchè purtroppo Arienzo, non si sa perchè, non ha ancora un tipo di piano di questo tipo per la nazionale che attraversa il nostro territorio. Non esiste un piano commerciale che possa prevedere un’organizzazione, una distribuzione e una dislocazione delle attività commerciali. Noi vorremmo introdurlo affinchè si possano prevedere delle aree organizzate con riduzione fiscale che rendano appetibile un’operazione commerciale in quell’area. La nostra zona è un luogo di passaggio per numerose auto e sarebbe il caso che anche Arienzo avesse il suo tornaconto. Mi sembra il minimo dato che in dieci anni dell’amministrazione Medici, qualcuno ottusamente pensava di difendere i suoi interessi personali a discapito di quelli collettivi”.

    Qual è il problema più grosso che ha il comune di Arienzo?

    Senza dubbi, il rifacimento della rete idrica perchè compriamo dall’Arin circa un milione di metri cubi d’acqua per recuperarne dai conribuenti circa 350 mila metri cubi: abbiamo oltre 60 mila metri cubi d’acqua dispersa da una rete pubblica dell’era borbonica che va assolutamente rifatta”.

    Cosa pensa del decennale Medici?

    La mia idea è pessima anche perchè hanno sempre anteposto gli interessi personali a quelli della collettività. Ma la cosa peggiore è che ho letto proprio sul vostro sito, l’intervista rilasciata dal sindaco in cui sostiene che la cosa più importante che ha fatto nella sua amministrazione sia stata l’istituzione della biblioteca (cioè hanno sistemato dei libri in una stanza) e l’altra, l’archivio storico: non so se uno che in dieci anni mi dice di aver fatto delle cose del genere possa essere considerato propositivo: va da sè che Arienzo abbia bisogno di tutta una serie di interventi che noi pensiamo di fare per riprenderlo da un punto di vista sociale. La nostra lista” conclude Guida “è costituita da un gruppo di giovani: non avremo persone al di sopra dei 45 anni”.

    Non resta che attendere domenica prossima per scoprire il nome della lista, il simbolo e i nomi degli aspiranti consiglieri.

    Maria Valentino

    PUBBLICATO IL: 25 marzo 2014 ALLE ORE 13:37