Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ALLUVIONE A CASTEL VOLTURNO – “Mareggiata di polemiche” dopo gli allagamenti- CASERTACE: Cerchiamo di essere seri e analizziamo la storia urbanistica della foce del Volturno


      Ci scrivono alcuni cittadini e il candidato a sindaco Cesare Diana. “Siamo stati abbandonati e mortificati”.    Caro Max , vedendo le precipitazioni che hanno colpito il nostro territorio e che tuttora continuano a imperversare in lungo e largo , mi sorge spontaneo pensare che l’incuria e l’abbandono negli anni hanno cagionato un danno a dir […]

    Nella foto, Cesare Diana

     

    Ci scrivono alcuni cittadini e il candidato a sindaco Cesare Diana. “Siamo stati abbandonati e mortificati”. 

     

    Caro Max ,

    vedendo le precipitazioni che hanno colpito il nostro territorio e che tuttora continuano a imperversare in lungo e largo , mi sorge spontaneo pensare che l’incuria e l’abbandono negli anni hanno cagionato un danno a dir poco irreversibile ……un territorio abbandonato a se stesso , l’erosione della costa , la mancanza di pulizia dei canali e del Volturno , un sistema fognario insufficiente e precario… , etc. etc. Si potrebbe continuare ancora ; ma come è di abitudine una soluzione deve pur esserci , si la soluzione è quella di amministrare da una parte e governare dall’altra , riappropriandosi del nostro territorio , difendendolo e curandolo .

    Ultima vergogna gli sfollati in sala consiliare con 1 servizio igienico e senza acqua calda , un amministrazione commissariale , lo Stato impotente ….. eppure sul territorio vi sono decine di alberghi vuoti , si è deciso comunque di mortificare ulteriormente Castel Volturno ed i suoi cittadini. Dulcis in fundo i Regi Lagni grazie alla famosa , alla decantata griglia , da sempre ferma , che ha fatto da diga con i numerosi detriti mai rimossi , oggi hanno rischiato di tracimare , con tutte le conseguenze del caso ; meno male che detta opera fiore all’occhiello dell’Amministrazione Provinciale doveva ripulire le acque dai rifiuti ingombranti , invece stava annegando con la merda i cittadini di Castel Volturno che abitano nelle vicinanze …… ….un territorio abbandonato a se stesso .

    Cesare Diana

     

    Se a Bagnara mancano le fogne a Destra Volturno le fogne ci sono, di chi le responsabilità passate se queste due località si trovano in tale degrado? Gli allacciamenti fognari dei viali privati al collettore centrale, hanno rappresentato per anni a Castel Volturno una miniera d’oro per tante ditte private, come avviene ancora oggi. La Provincia nel 2011 fece proclami propagandistici, dicendo che è stato completato l’impianto fognario a Destra Volturno, i politici locali che hanno amministrato questa città fanno finta di indignarsi addossando le responsabilità ad altri. A questi signori vorrei dire che se almeno tacessero, eviterebbero di offendere ulteriormente l’intelligenza di quei cittadini che, adesso si trovano a non poter uscire di casa o peggio ancora evacuati. Questo l’articolo del 2011 nel quale si parla delle fogne realizzate a Destra Volturno

    Giuseppe Sapio

     

    LA REPLICA DI CASERTACE – Non volevo intervenire nel merito delle responsabilità di quanto accaduto a Castel Volturno, fin quando non fosse stata elaborata una seria relazione tecnica. In un clima da campagna elettorale ognuno esterna molto e sa poco di quello che è realmente accaduto in città.

    E’ vero che l’impianto fognario è tra i maggiori responsabili di quanto accaduto, è vero che il mare e il fiume Volturno hanno messo in crisi il sistema idrico e geologico di frazioni abbandonate da sempre a se stesse, ma è pur vero che a Castel Volturno quando si sono realizzati impianti, interventi strutturali, e via discorrendo nessuno ha cercato di analizzare criticamente e con relazioni tecnico-ingegneristiche, se non in rari casi (ricordo solo qualche intervento giornalistico di Tommaso Morlando e del suo mezzo di informazione), la fattibilità delle opere cantierizzate.

    Vogliamo puntare il dito su Zinzi? Vogliamo puntare il dito sui commissari prefettizi? Vogliamo puntare il dito sulla Multiutility? Ma dovremmo ragionare anche su chi ha realizzato costruzioni a due passi dal Volturno in area di golena, su chi sapendo delle caratteristiche geologiche e geografiche di Bagnara e Destra Volturno ha continuato a realizzare strutture, impianti, costruzioni, fogne e altro ancora non immaginando minimamente che quella porzione di territorio ha bisogno di un programma razionale di interventi che tengano conto di un progetto  generale per le inondazioni, fatto dall’autorità di Bacino del Basso Volturno…

    Cerchiamo di essere concreti e seri ogni tanto. Attendiamo una relazione oggettiva su quanto accaduto.

    Massimiliano Ive

     

    PUBBLICATO IL: 22 gennaio 2014 ALLE ORE 19:26