Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 17.02 CAMORRA E RIFIUTI A CASTEL VOLTURNO / Processo Ucciero, Scalzone: "Natura Ambiente indicata da Facchi. Noi li svuotammo i capannoni"


    Continua la telenovelas giudiziaria sulla vicenda della gestione dell’emergenza rifiuti nella cittadina rivierasca. L’ex assessore all’Ambiente Boccone racconta delle disposizioni adottate dopo la sua nomina. L’ex primo cittadino invece, ci scrive e aggiunge: “Non sempre vale l’equazione rifiuti-camorra”. Aggiornamento 17.02- A seguito dell’articolo pubblicato sul processo a Ludovico Ucciero, ci scrive l’ex primo cittadino di Castel […]

    Nelle foto, da sinistra, Valerio Boccone e Francesco Nuzzo

    Continua la telenovelas giudiziaria sulla vicenda della gestione dell’emergenza rifiuti nella cittadina rivierasca. L’ex assessore all’Ambiente Boccone racconta delle disposizioni adottate dopo la sua nomina. L’ex primo cittadino invece, ci scrive e aggiunge: “Non sempre vale l’equazione rifiuti-camorra”.
    Aggiornamento 17.02- A seguito dell’articolo pubblicato sul processo a Ludovico Ucciero, ci scrive l’ex primo cittadino di Castel Volturno , Antonio Scalzone per dire la sua su questa annosa vicenda:

    Nella foto, Antonio Scalzone

    Caro Max,

    dopo tanti anni sembra che tutti hanno dimenticato che la Campania ha sofferto una lunga emergenza ambientale e sanitaria di cui subiamo ancora gli effetti. Miliardi di euro sprecati e che certamente hanno arricchito ambienti malavitosi, ma non si può sempre fare la stessa equazione che rifiuti = camorra perchè nell’emergenza tutte le Istituzioni hanno dovuto agire o su disposizioni prefettizie e commissariali ed i poveri sindaci rischiavano di finire dalla padella alla brace, nonostante si adottavano tutti provvedimenti nel rispetto delle leggi e delle disposizioni in materia ambientale e sanitaria. Non sono stati pochi i sindaci denunciati per attentato alla salute pubblica, quando non si aveva dove mettere i rifiuti che sommergevano le strade sotto il sole. Ricordo che in più di una occasione sono stato svegliato di notte dalle forze dell’ordine perchè in località destra volturno i cittadini incendiavano i rifiuti. Quindi su indicazione dello stesso Sub Commissario Facchi potevamo far fronte all’emergenza sanitaria mediante lo stoccaggio provvisorio del sito di Naturambiente che fu utilizzato per il periodo strettamente necessario dell’emergenza e subito dopo i rifiuti man mano furono completamente smaltiti nella discarica disponibile. Dopo di me anche il mio successore utilizzò lo stesso sito, non so se fu a seguito di una emergenza.
    Saluti,
    Antonio Scalzone.

     

    CASTEL VOLTURNO – Il giorno dopo l’udienza, in cui sono stati ascoltati i test della difesa nel processo a carico di Ludovico Ucciero, il titolare della Castellana, arrestato con l’accusa di essere stato uno dei fiancheggiatori del clan Bidognetti, nella gestione e nel traffico dei rifiuti durante l’emergenza del 2004, l’ex assessore all’Ambiente, Valerio Boccone, ha deciso di aggiungere alle esternazioni pubblicate ieri, mercoledì, da CasertaCe, sulla vicenda del Capannone e del sito di trasferenza utilizzato dai 21 comuni del Consorzio Ce4, la posizione assunta dallo stesso giovane amministratore locale durante il mandato del sindaco e magistrato Francesco Nuzzo. “Il sottoscritto, quando fu nominato assessore all’Ambiente di Castel Volturno,  fece revocare la disposizione sull’uso dei capannoni della ditta di Ucciero, come sito di trasferenza e contestai 3 milioni di euro al Ce 4 per servizi non resi alla comunità di Castel Volturno”

    Quindi, le dichiarazioni di Boccone, chiariscono due dati molto importanti. Prima della sua gestione amministrativa, il Comune di Castel Volturno, rappresentato dai vari assessori all’ambiente e dai sindaci di diverse estrazioni politiche, usufruivano dell’impianto di Ucciero, così come disposto anche dal Ce4, nonchè il Ce4 risultava essere debitore di fatto del Comune per la gestione territoriale dei rifiuti.

    Staremo a vedere

    Max Ive

    PUBBLICATO IL: 17 gennaio 2013 ALLE ORE 18:17