Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Adidas, Gucci, Louis Vuitton – Sequestrato camioncino di falsi d’autore. Non è che qualcuno non andava per caso in qualche boutique di Caserta?


    Caserta – Una pattuglia delle Fiamme Gialle della Compagnia di Caserta ha intercettato il veicolo, che avrebbe rifornito di li a poco i venditori finali Continua senza sosta l’impegno delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Caserta per contrastare la diffusione del dilagante fenomeno della contraffazione e commercializzazione abusiva della merce illecitamente riprodotta. In tale contesto, […]

    Nella foto la merce contraffatta sequestrata dai finanzieri.

    Caserta – Una pattuglia delle Fiamme Gialle della Compagnia di Caserta ha intercettato il veicolo, che avrebbe rifornito di li a poco i venditori finali

    Continua senza sosta l’impegno delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Caserta per contrastare la diffusione del dilagante fenomeno della contraffazione e commercializzazione abusiva della merce illecitamente riprodotta. In tale contesto, i finanzieri della Compagnia di Caserta, nel corso di specifica attività di controllo del territorio, hanno proceduto al fermo di un furgone condotto da un cittadino di nazionalità senegalese.

    Nel corso dell’ispezione dell’automezzo, i militari hanno rinvenuto una notevole quantità di merce contraffatta e, precisamente, oltre 100 paia di scarpe delle più noti marche (“Adidas”, “Gucci”, “Hogan”), più di 50 borse riportanti note griffe italiane ed europee (“Louis Vuitton”, “Prada”, “Guess”, “Liu Jo”) e 1.300 etichette. Gli accertamenti effettuati sulla merce illecitamente riprodotta, sottoposta a sequestro dalla Guardia di Finanza, hanno evidenziato l’ottima fattura della stessa, tanto che il confezionamento dei capi è risultato identico a quello che contraddistingue gli originali. Il conducente del furgone è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria per detenzione e ricettazione di prodotti contraffatti.

    L’intervento dei Finanzieri ha consentito di evitare che l’introduzione sul mercato dei prodotti illeciti potesse determinare le conseguenti e negative distorsioni della libera concorrenza e del mercato, oltre che “tradire” la buona fede degli acquirenti. L’operazione di servizio costituisce una ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato sul territorio della Provincia di Caserta dalle Fiamme Gialle a tutela della legalità.

    Nel comunicato della Guardia di Finanza, c’è un passaggio a nostro avviso interessante: quando si parla di buona fede dei consumatori, è difficile pensare che le Fiamme Gialle ritengano che quelli che comprano questa roba sulle bancarelle possano essere convinti che si tratti di merce originale. E allora l’unico posto in cui può essere carpita la buona fede di un compratore, è un negozio, una boutique autorizzata. Di questo si parla da tempo a Caserta, ma di questo non ci sono prove.

    G. G.

    PUBBLICATO IL: 9 ottobre 2012 ALLE ORE 13:44