Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Bomba per distruggere la caserma dei cc di GRAZZANISE: in 44 saranno processati


    38 sono gli indagati che hanno scelto il rito abbreviato, 6, invece, quelli che hanno optato per il rito ordinario. Il titolare dell'inchiesta è il pubblico ministero Ardituro affiancato dal giudice Dongiacomo

    Elio Diana

    GRAZZANISE - Procede l’iter giudiziaro dell’ “Operazione riscatto” (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO) scaturita  dalle indagini condotte dall’allora Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, Capitano Vincenzo Carpino, e dai marescialli Luigi De Santis e Baldassare Nero.

    download

    Nella foto De Santis, Carpino e Nero

    Dei 44 indagati, 38  hanno chiesto il rito abbreviato. 6, invece, ovvero  Carlo Gaudiano, Rosanna Cioffo, Elio Diana(prosciolto per l’associazione camorristica, resta in piedi l’accusa per minaccia aggravata), Giusti Antonio, Rita Landino ed Edoardo Cacciapuoti, per il quale il giudice si è dichiarato incompetente, inviando gli atti al tribunale dei minori, dato che Cacciapuoti all’epoca dei fatti ancora non aveva raggiunto la maggiore età, hanno optato per il rito ordinario.

    L’udienza per la requisitoria dei pubblici ministeri Ardituro e Dongiacomo, che si celebrerà davanti alla 26esima sezione gup Gallo, è stata rinviata al prossimo 17 marzo.

    Per i 6 che hanno chiesto l’ordinario, già oggi si è tenuta l’udienza preliminare, quella per il rinvio a giudizio, invece,  è stata calendarizzata per il 31 marzo e si svolgerà  presso la II sezione  collegio B del tribunale di S.Maria C.V.

    Il collegio difensivo dei 44 indagati è costituito dagli avvocati Raucci, Vignola, Raimondo, Della Gatta, Garofalo, Griffo, Mattucci e Santa Croce

    PUBBLICATO IL: 24 febbraio 2014 ALLE ORE 18:49