Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AGG. 16.05 ESCLUSIVA – TUTTI I NOMI, TUTTE LE FOTO DEI 29 INDAGATI E I VIDEO SULL’OPERAZIONE DEL SEQUESTRO di quasi 1500 appartamenti. Ci sono impiegati ed imprenditori. Coinvolto anche il Royal Palace


    IN PRIMO PIANO IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA – Lottizzazioni abusive. Operazione del comando provinciale di Caserta a ORTA DI ATELLA e del nucleo territoriale di Aversa. 8 fabbricati sotto chiave per ordine del Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura della Repubblica.  di Massimiliano Ive aggiornamento 15.47 – Dalle foto […]


    La conferenza stampa sulle lottizzazioni abusive ad Orta di Atella

    IN PRIMO PIANO IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA – Lottizzazioni abusive. Operazione del comando provinciale di Caserta a ORTA DI ATELLA e del nucleo territoriale di Aversa. 8 fabbricati sotto chiave per ordine del Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura della Repubblica. 

    di Massimiliano Ive

    aggiornamento 15.47 – Dalle foto emerge la conferma di una cosa scritta e denunciata decine e decine di volte: tralicci dell’alta tensione installati lì al servizio di zone che dovevano essere industriali o commerciali, ora stanno in mezzo a palazzine abitate. Sul futuro di questi edifici ora si attendono le decisioni delle autorità governative e giudiziarie. Non sono esclusi altri filoni d’inchiesta.

     [nggallery id=26]

    agg.15.28 – Ecco i nomi dei 29 indagati – Francesco Cennamo, Nicola Iovinella,Salvatore Del Prete, Antimo Pedata, Antonio Limatola, Concetta Limatorla, Giovanni Marsilio, Pasquale Del Prete, Michelina Brancaccio, Domenico Aprovitola, Achille Pagano, Giosuè Di Giorgio, Felice Di Giorgio, Arcangelo Ammirato, Domenico Concilio, Renato Torelli, Carmela Di Costanzo, Arcangelo Del Prete, Claudio Valentino, Vincenzo Palumbo, Pasquale Del Prete, Vincenzo Del Prete, Salvatore Passariello, Pasquale Palumbo, Salvatore Di Costanzo, Tommaso Comunale, Salvatore Sorvillo e Domenico Sibillo

    Aggiornamento 13.13 - Ci sono imprenditori, alcuni dei quali anche coinvolti nelle precedenti inchieste della Procura della Repubblica sul caso delle lottizzazioni illegittime ad Orta di Atella, nonchè funzionari e impiegati del Comune nella mega inchiesta denominata Domino, che stamane, eseguita dai carabinieri del nucleo territoriale di Aversa, è stata caratterizzata da 29 avvisi di garanzia.

    Non ci sono esponenti politici e amministratori coinvolti” – ha riferito il procuratore Luigi Gay, a margine della conferenza stampa tenutasi intorno alle ore 12, in Procura presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

    Nel contempo si è appreso che fra due giorni la giunta comunale si riunira’ per  portare in Consiglio comunale la discussione sull’approvazione di un nuovo Puc.

    L’operazione dei carabinieri ha interessato anche gli immobili del parco Arcobaleno e quello che ospita il Royal Palace di Orta di Atella.

    Il periodo di riferimento delle indagini va dal 2008 al 2012. Sempre il procuratore Gay non ha escluso che sul caso delle lottizzazioni illegittime la procura stia indagando anche su altri casi segnalati e denunciati.

    Per saperne di più potete vedere la video conferenza che abbiamo pubblicato in primo piano.

    CASERTA – I Carabinieri del Comando Provinciale di Caserta stanno dando esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura della Repubblica di 8 fabbricati, per un totale di 1.444 unità immobiliari, suddivise in abitazioni box ed esercizi commerciali, tutti situati nel Comune di Orta di Atella. Il valore del sequestro sul mercato è stimato in 75.000.000 di euro.

    Contestualmente i Carabinieri stanno notificando 29 informazioni di garanzia ad altrettanti soggetti tra dipendenti del Comune di Orta di Atella e imprenditri edili, beneficiari dei permessi di costruire, cui si contestano i reati di abuso d’ufficio e lottizzazioen abusiva, favorendo una gravissima forma di speculazione edilizia sul territorio del comune la cui popolazione e’ cresciuta nell’ultimo decennio di quasi ventimila residenti.

    Il provvedimento odierno non è isolato, ma costituisce il seguito di altri analoghi sequestri sempre nel comune di orta di atella per altri immobili per altri 300 appartamenti per un valore di € 45.000.000, avvenuto nel 2012, sempre nel contesto delle indagini coordiante dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

    Ulteriori dettagli verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà oggi presso la Procura della Repubblica di Santa Mara Capua Vetere

    PUBBLICATO IL: 29 maggio 2013 ALLE ORE 15:29