Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    110 arresti a Scampia, centrale mondiale della droga. E a Gricignano vogliono “importare” mille residenti del quartiere bomba nelle case dei Coppola


      Maxi operazione nella notte dei carabinieri del comando provinciale di Napoli. Un rampollo dei Di Lauro catturato mentre si trovava in Crociera con la sua donna   NAPOLI - La notizia arriva pochi giorni dopo quella data in esclusiva da Casertace, domenica scorsa, di un accordo che sarebbe molto vicino tra l’amministrazione comunale di […]

     

    Maxi operazione nella notte dei carabinieri del comando provinciale di Napoli. Un rampollo dei Di Lauro catturato mentre si trovava in Crociera con la sua donna

     

    NAPOLI - La notizia arriva pochi giorni dopo quella data in esclusiva da Casertace, domenica scorsa, di un accordo che sarebbe molto vicino tra l’amministrazione comunale di Gricignano d’Aversa e il Comune di Napoli, che acquisterebbe 150 appartamenti della zona 167, attigua alla Us Navy, proprio per farci vivere un migliaio di persone attualmente residenti a Scampia. E si può ben capire che anche alla luce del numero molto cospicuo di arrestati di stamattina, mercoledì, quanto sia diffusa la pratica dello spaccio e del fiancheggiamento dello spaccio a Scampia.

    Mille residenti a Gricignano. Si tratterebbe di un atto, quantomeno improvvido.

    Oltre centro persone, accusate di essere affiliate al clan di camorra Di Lauro, sono state arrestate dai Carabinieri del Comando provinciale di Napoli e del Ros, in un’operazione scattata all’alba in Campania. Fra gli arrestati vi sono anche stretti favoreggiatori del capo clan, il latitante Marco Di Lauro.

    Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura distrettuale antimafia per i reati di associazione di tipo mafioso, traffico internazionale di stupefacenti, tentativo di omicidio e detenzione di armi, tutti aggravati da finalita’ mafiosa. Al centro delle indagini, condotte dai Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Napoli, vi sono le attivita’ illecite del clan Di lauro”, con particolare riferimento ai grandi traffici di cocaina proveniente dalla Spagna e destinata ad alimentare le piazze di spaccio dell’area napoletana.

    E’ stato bloccato, poi, dai carabinieri su una nave da crociera, all’altezza della Sicilia, Raffaele Di Lauro, 19 anni, figlio di Paolo Di Lauro, uno dei piu’ conosciuti boss del clan omonimo, soprannominato Ciruzzo ‘0 milionario, in carcere dal 2005. Raffaele Di Lauro – si e’ saputo – e’ uno degli oltre cento arrestati nell’operazione scattata all’alba in Campania, e stava festeggiando in crociera il compleanno della compagna. Nell’operazione di oggi, i carabinieri del Comando provinciale di Napoli e del Ros hanno eseguito 110 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip su richiesta della Procura distrettuale antimafia del capoluogo campano. Al blitz hanno partecipato oltre 400 militari.

    PUBBLICATO IL: 12 giugno 2013 ALLE ORE 8:39