Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA A CASTEL VOLTURNO. Vincenzo Caterino “Baffone” torna a casa


    Il giudice della seconda sezione A del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere decide di revocare l'obbligo di dimora fuori Regione per il ristoratore. L'istanza presentata dall'avvocato Nando Letizia

    Nelle foto, da sinistra Vincenzo Caterino e il ristorante Baffone

    Nelle foto, da sinistra Vincenzo Caterino e il ristorante Baffone

     

    CASTEL VOLTURNO - Vincenzo Caterino torna a casa. Il ristoratore di Castel Volturno, meglio conosciuto come “Baffone”, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari a Gaeta, grazie ad un’istanza presentata dall’avvocato Nando Letizia e accolta dal giudice della seconda sezione A del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, può ritornare a Castel Volturno. E’ stata rimossa infatti la misura dell’obbligo di dimora fuori Regione. Ovviamente Caterino resterà ai domiciliari, nel mentre è in corso il processo in cui è accusato di aver nascosto le armi del gruppo di fuoco dei Bidognetti.

    CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO

     

    PUBBLICATO IL: 14 marzo 2014 ALLE ORE 18:31