Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Una mamma disperata: “I miei due figli autistici senza assistenza”. Casertace: “Li porti sotto casa di Caldoro


              Il centro “Cinetic” di Marcianise è chiuso dal 14 ottobre e questa donna napoletana non sa letteralmente a che santo votarsi. Domani, martedì, vertice decisivo in Regione, alla presenza del governatore, di Morlacco e di Gennaro Oliviero, l’unico consigliere regionale che si è occupato di questa vergogna determinata da un […]

    Da sinistra: Morlacco, Oliviero e Caldoro

     

     

     

     

     

    Il centro “Cinetic” di Marcianise è chiuso dal 14 ottobre e questa donna napoletana non sa letteralmente a che santo votarsi. Domani, martedì, vertice decisivo in Regione, alla presenza del governatore, di Morlacco e di Gennaro Oliviero, l’unico consigliere regionale che si è occupato di questa vergogna determinata da un vero e proprio sopruso realizzato dai mandarini della sanità campana

     

     

    CASERTA – Quella di domani è una giornata decisiva per la sanità campana e della provincia di Caserta. Il presidente della Regione, Stefano Caldoro, incontrerà, infatti, il consigliere regionale Gennaro Oliviero, alla presenza del sub commissario Morlacco, per parlare della vergognosa situazione creatasi, all’indomani della parimenti vergognosa decisione dello stesso Morlacco di comunicare ai centri di riabilitazione esistenti in Regione l’esaurimento dei budget, verificatosi a causa della decisione di non consentire l’utilizzo del sistema dell’osmosi, e cioè dello spostamento di risorse finanziarie da un settore specifico di assistenza, in cui si sono registrati dei residui attivi, ad un altro settore che, nel corso dei 12 mesi, ha esaurito la sua dotazione.

    Fatto gravissimo, perchè Morlacco, e siamo in gradi di dimostrarlo documenti alla mano, a gennaio scorso aveva ufficializzato e formalizzato ai centri di riabilitazione la possibilità di reiterare nell’anno 2013 quello che era stato possibile utilizzare in termini di risorse trasferite nell’anno 2012.

    In poche parole, dopo 8 mesi e ad esercizio in corso, la Regione ha cambiato le carte in tavola, determinando la chiusura immediata di decine e decine di centri di riabilitazione, anche e soprattutto in provincia di Caserta.

    Domani Caldoro ha il dovere di ricostituire la dignità e l’onore perduto dal suo ente, che ha cambiato le regole del gioco a partita in corso, creando una emergenza senza precedenti in migliaia di famiglie campane che convivono con il dramma della disabilità grave.

    Per l’anno 2014 si potrà pianificare la spesa in maniera diversa, stabilendo sin dall’inizio che l’osmosi non si può fare e garantendo ai proprietari dei centri di riabilitazione convenzionati la possibilità di organizzarsi diversamente.

    Ma per il 2013 l’osmosi va ricostituita, altrimenti Caldoro non solo incrocerà il disonore istituzionale di un mediocre giocatore delle tre carte, ma avrà la responsabilità della vita e della morte di tantissimi disabili, di centinaia e centinaia di malati di Sla, che anche in questa provincia sono rimasti senza assistenza.

    Il caso della mamma napoletana, che ha scritto una lettera in cui illustra il suo dramma (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO DI “REPUBBLICA”), vissuto nel momento in cui, davanti a un centro di riabilitazione di Marcianise (Casertace è in grado di dirvi che si tratta del “Cinetic”) è la punta di un iceberg.

    A questa mamma di due figli afflitti da una forma grave di autismo, qualora ci volesse contattare, siamo in grado di offrire noi di Casertace, gratuitamente, l’assistenza di cui necessitano i suoi bambini, in uno dei pochissimi centri di riabilitazione rimasti aperti in provincia, che sta sostenendo a sue spese l’assistenza.

    Ma la lettera di questa madre è solo l’espressione venuta allo scoperto di un mondo di sofferenza che nelle prossime settimane potrebbe definitivamente esplodere.

    Caldoro, non scherzare, perchè questa volta, da Caserta, ti teniamo d’occhio.

     

     

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 28 ottobre 2013 ALLE ORE 11:18