Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ULTIMORA CASTEL VOLTURNO – Scarichi nella Darsena di Pinetamare? Botta e risposta tra i Coppola e Contarino. I privati vogliono le autorizzazioni, il Comune risponde con le ordinanze


      La Coppola Pinetamare garantisce che non avvengono scarichi in mare attraverso l’impianto fognario. Oggi era prevista anche il dissabbiamento della foce dello scale portuale di Massimiliano Ive CASTEL VOLTURNO – Nel pomeriggio di oggi, mercoledì, grazie sempre ad un colloquio telefonico tenuto col commissario prefettizio di Castel Volturno, Antonio Contarino siamo riusciti ad ottenere anche […]

    Nelle foto, Francesco Coppola, la darsena di Pinetamare e Antonio Contarino

     

    La Coppola Pinetamare garantisce che non avvengono scarichi in mare attraverso l’impianto fognario. Oggi era prevista anche il dissabbiamento della foce dello scale portuale

    di Massimiliano Ive

    CASTEL VOLTURNO – Nel pomeriggio di oggi, mercoledì, grazie sempre ad un colloquio telefonico tenuto col commissario prefettizio di Castel Volturno, Antonio Contarino siamo riusciti ad ottenere anche la documentazione pertinente il caso della Darsena di Pinetamare, per la quale e’ stata disposta un’ordinanza di divieto assoluto di scarico di liquami nel suddetto scalo portuale chiuso, nonchè l’eliminazione di tutte le cause accertate a suo tempo dall’Arpac, Asl e polizia municipale mediante un sopralluogo.  (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO).

    Ebbene il 17 febbraio scorso mediante una nota ufficiale della Coppola Pinetamare Srl, viene risposto al Comune di Castel Volturno che rispetto al caso sollevato dalla triade commissariale: “non avvengono scarichi in mare attraverso l’impianto fognario e di sollevamento ubicato in prossimità della Darsena“. La società che fa parte della galassia imprenditoriale dei Coppola ha sottolineato, inoltre che “lo scolmatore di piena dell’impianto di sollevamento come già accertato dall’Arpac nel maggio 2013 risulta tutt’ora chiuso“.

    Fin qui sembra una normale replica tra il privato e le istituzioni pubbliche che intendono garantire la salubrità dei luoghi della Darsena di Pinetamare…. Ma c’è di più. Approfittando della replica, la società dei Coppola rilancia “stizzita” e ponendo “le mani avanti” la questione-necessità dell’ammodernamento dell’impianto di sollevamento in ragione delle copiose precipitazioni che si stanno registrando negli ultimi anni…; questione, ripetiamo, che la Coppola Pinetamare aveva evidenziato nel 2011 elaborando un progetto, prima inviato in Provincia e poi da qui trasmesso al Comune.

    A quanto pare i Coppola vogliono essere autorizzati a mettere in cantiere l’ammodernamento su di un area con particolari problemi di competenze specifiche… Dal canto loro i commissari rispondono con delle perentorie ordinanze. Con tale premessa i privati rispediscono al Comune la palla e le responsabilità su eventuali “inconvenienti che potrebbero registrarsi all’impianto“.

    Una storia questa che assume sempre più i connotati di un tira e molla, di un passaggio reciproco ed infinito della patata bollente tra Comune e Coppola.

    Anche per la vicenda del dissabbiamento della foce della Darsena, i Coppola replicano sostenendo che erano in attesa delle dovute autorizzazioni. In tale caso, come potrete leggere voi stessi dal documento pdf che pubblichiamo in calce, la commissione straordinaria ha risposto con una precisa e dettagliata ordinanza di intervento, che si sarebbe concretizzata stamane, 19 febbraio.

    CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTI I DOCUMENTI SULL’IMPIANTO FOGNARIO DI PINETAMARE E LE REPLICHE DEI COPPOLA ALLA COMMISSIONE STRAORDINARIA

    PUBBLICATO IL: 19 febbraio 2014 ALLE ORE 23:03