Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Trasporti pubblici su gomma nel casertano, la Regione avvia il bando. Si cerca il sostituto di CLP


      E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale regionale. Nell’agosto del 2013 il consorzio che subentrò all’Acms fallita fu colpita da un’interdittiva antimafia CASERTA - E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 10 di oggi, lunedì, l’avviso pubblico per l’avvio della procedura ristretta per l’affidamento provvisorio dei servizi minimi di trasporto pubblico locale […]

     

    E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale regionale. Nell’agosto del 2013 il consorzio che subentrò all’Acms fallita fu colpita da un’interdittiva antimafia

    CASERTA - E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 10 di oggi, lunedì, l’avviso pubblico per l’avvio della procedura ristretta per l’affidamento provvisorio dei servizi minimi di trasporto pubblico locale su gomma attualmente eserciti dalla societa’ CLP Sviluppo Industriale s.p.a. “A seguito del fallimento di Acms, la societa’ pubblica di trasporto su gomma attiva nell’area del casertano e di proprieta’ in parte della provincia di Caserta e in parte di alcuni comuni dell’area casertana, proposi immediatamente un tavolo di confronto con tutti i soggetti in qualche modo coinvolti nella vicenda, ritenendo indispensabile garantire la continuita’ del servizio per i cittadini del casertano.” Cosi’ l’assessore ai trasporti della Regione Campania Sergio Vetrella . “Il serrato confronto con gli enti locali, le rappresentanze sindacali e le altre parti interessate, condusse ad avviare un percorso per la ricerca, tra tutti gli operatori pubblici e privati, di quelli che tra essi fossero interessati ad acquisire i servizi, i mezzi ed il personale dell’Acms, fallita per decisione dell’amministratore straordinario. Tale ricerca – continua Vetrella - ripetuta per due volte, ha prodotto come unica soluzione l’assegnazione all’azienda di trasporto Clp, con la contestuale adesione della stessa al consorzio Unicocampania.” Nel corso del mese di agosto 2013, un’interdittiva antimafia su Clp ha reso necessario l’avvio delle necessarie procedure per la ricerca di un diverso soggetto cui affidare i servizi gestiti dalla stessa sull’intero territorio regionale. “Naturalmente – conclude l’assessore Vetrella – come previsto anche dalla normativa, essendo in gioco un servizio pubblico essenziale, non era ipotizzabile interrompere immediatamente il rapporto con Clp, mettendo a rischio i posti di lavoro ed il servizio per i cittadini dell’area casertana. Gli uffici della direzione Generale Mobilita’ hanno dunque avviato il percorso che si conclude oggi con la prima tappa, la pubblicazione dell’avviso per la ricerca di un nuovo operatore”.

    PUBBLICATO IL: 10 febbraio 2014 ALLE ORE 18:54