Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TERREMOTO – La protezione civile dichiara inagibile una scuola nel casertano


        Stessa situazione anche a Cusano Mutri  GIOIA SANNITICA - A seguito dei controlli effettuati in provincia di Caserta sugli edifici scolastici, dalle squadre tecniche della Protezione civile della Campania e della Arcadis, l’Agenzia regionale di difesa del suolo, l’istituto comprensivo ‘Settembrini’ di Gioia Sannitica,  e’ risultato inagibile. I controlli hanno evidenziato alcune lesioni all’interno della mensa […]

     

     

    Stessa situazione anche a Cusano Mutri 

    GIOIA SANNITICA - A seguito dei controlli effettuati in provincia di Caserta sugli edifici scolastici, dalle squadre tecniche della Protezione civile della Campania e della Arcadis, l’Agenzia regionale di difesa del suolo, l’istituto comprensivo ‘Settembrini’ di Gioia Sannitica,  e’ risultato inagibile. I controlli hanno evidenziato alcune lesioni all’interno della mensa ma, spiega l’assessore alla protezione civile della Regione Campania Edoardo Cosenza, “saranno effettuati ulteriori approfondimenti tecnici“.

    Nel Beneventano, la scuola media di Cusano Mutri e’ stata dichiarata temporaneamente inagibile, ma le criticità strutturali erano preesistenti all’evento. A Cerreto Sannita, la scuola media in Via Pinta e’ parzialmente inagibile.

    Le squadre tecniche della Regione Campania, sia della Protezione di civile che della Arcadis “sono all’opera nelle zone colpite dall’evento sismico di questa mattina – spiega Cosenza - i sopralluoghi vengono svolti mediante la compilazione delle schede Aedes, per l’agibilità e il danno nell’emergenza sismica”.

    I dati strumentali ricevuti dall’Osservatorio sismico del Dipartimento nazionale di Protezione civile – aggiunge Cosenza – mostrano che le azioni del sisma di stamattina sugli edifici sono state inferiori ad 1/6 di quelle del 29 dicembre scorso. Per questo non ci si aspetta di riscontrare significativi danni aggiuntivi“.

    “Ulteriori sopralluoghi sono tuttora in atto e altri sono già programmati per i prossimi giorni. I tecnici della Regione Campania – conclude Cosenza – non hanno mai lasciato il territorio del Matese e restano a disposizione dei sindaci. L’attività di oggi e’ stata svolta in parallelo con quella dei vigili del fuoco”.

    PUBBLICATO IL: 20 gennaio 2014 ALLE ORE 20:26