Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    STANGATA TARES a MONDRAGONE – Il botto di Capodanno di Schiappa: “i consiglieri di opposizione sono anche loro “colpevoli”. CASERTACE: sindaco ci risponda sul caso Pescopagano, altrimenti ci arrabbiamo


      In calce all’articolo la reazione del primo cittadino al manifesto fatto circolare dalle minoranze MONDRAGONE - C”è voluta una settimana al sindaco, Giovanni Schiappa per rispondere al manifesto dell’opposizione in cui veniva accusato di aver “vampirizzato” la tredicesima dei mondragonesi assoggettati alla stangata Tares. La fascia tricolore in un inciso inviato ai giornali definisce […]

    Nella foto, il sindaco Giovanni Schiappa

     

    In calce all’articolo la reazione del primo cittadino al manifesto fatto circolare dalle minoranze

    MONDRAGONE - C”è voluta una settimana al sindaco, Giovanni Schiappa per rispondere al manifesto dell’opposizione in cui veniva accusato di aver “vampirizzato” la tredicesima dei mondragonesi assoggettati alla stangata Tares. La fascia tricolore in un inciso inviato ai giornali definisce l’opposizione pretestuosa per gli attacchi lanciati alla volta dell’amministrazione comunale, in quanto anche i consiglieri della minoranza sarebbero coinvolti politicamente nella vicenda della bomba fiscale che ha colpito i cittadini della località rivierasca.

    Potrete leggere la dura reazione in calce al nostro articolo. Nel contempo, nel fare gli auguri a Giovanni Schiappa, lo invitiamo, assieme al suo assessore ai Lavori Pubblici, a rispondere al quesito posto dai cittadini di Pescopagano sul progetto Bandiera Blu, già nei prossimi giorni.

    Casertace intende conoscere realmente che tipo di interventi saranno realizzati nei viali interni di questa frazione e in primis se per il 2014 l’amministrazione comunale intende, di concerto con i cittadini di questa zona rimuovere una volta per tutte la gestione condominiale ed intervenire seriamente in loco.

    Buon anno.

    Max Ive

     

    QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA DI GIOVANNI SCHIAPPA

    Il Sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa risponde al manifesto dell’opposizione consiliare ritenendolo un concentrato di bugie e, senza mezzi termini, spiegando il perché:
    1) il Consigliere comunale Gerardo Napolitano ha votato contro la riduzione dell’I.M.U. sulla prima casa mentre il Consigliere comunale Sandro Pagliaro si è astenuto insieme agli ex Consiglieri comunali Camillo Federico e Mario Fusco, “cugini politici” – rispettivamente – degli attuali Consiglieri comunali Luigi Beatrice e Nino Del Prete (delibera di Consiglio comunale n. 15 del 25/05/2013) e, quindi, sono dei BUGIARDI;
    2) il Consigliere comunale Gerardo Napolitano ha votato contro la riduzione dell’addizionale comunale I.R.P.E.F. mentre il Consigliere comunale Sandro Pagliaro si è astenuto insieme agli ex Consiglieri comunali Camillo Federico e Mario Fusco, “cugini politici” – rispettivamente – degli attuali Consiglieri comunali Luigi Beatrice e Nino Del Prete (delibera di Consiglio comunale n. 16 del 25/05/2013) e, quindi, sono di nuovo dei BUGIARDI;
    3) la modifica delle scadenze e del numero delle rate della T.A.R.E.S. è stata votata a favore all’unanimità (delibera di Consiglio comunale n. 17 del 25/05/2013), compresi i Consiglieri comunali Michele Conte, Fabio Gallo, Luigi Mascolo, Gerardo Napolitano, Sandro Pagliaro e Peppino Piazza, nonché dagli ex Consiglieri comunali Camillo Federico e Mario Fusco, “cugini politici” – rispettivamente – degli attuali Consiglieri comunali Luigi Beatrice e Nino Del Prete e, quindi, continuano ad essere dei BUGIARDI;
    4) il Regolamento T.A.R.E.S. contenente le esenzioni e le riduzioni è stato votato a favore all’unanimità (delibera di Consiglio comunale n. 26 del 10/07/2013), compresi i Consiglieri comunali Luigi Beatrice, Michele Conte, Nino Del Prete, Fabio Gallo, Luigi Mascolo, Gerardo Napolitano, Sandro Pagliaro e Peppino Piazza e, quindi, rimarranno dei BUGIARDI.
    I tributi rappresentano un argomento delicato, specialmente in un momento di grave crisi economica.
    Solo un’opposizione priva di idee può affrontare questi temi con tanta superficialità dicendo tante bugie senza alcun pudore!
    I Consiglieri comunali Luigi Beatrice, Michele Conte, Nino Del Prete, Fabio Gallo, Luigi Mascolo, Gerardo Napolitano, Sandro Pagliaro e Peppino Piazza hanno l’unico intento di mettere in cattiva luce l’operato dell’Amministrazione comunale facendo leva su squallidi e patetici tentativi di nascondere la verità.

    PUBBLICATO IL: 31 dicembre 2013 ALLE ORE 11:07