Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Si sblocca l’assemblea dei sindaci dell’Asl. Del Gaudio la convoca. Sagliocco che attacca Menduni, favorito per la presidenza


    Dopo un anno di tira e molla, di polemiche e di scambi epistolari, il sindaco di Caserta, a cui la funzione è deputata per legge ha proceduto alla convocazione: appuntamento per il 7 e per l’8 maggio nel palazzo del Belvedere di San Leucio. E intanto il sindaco di Aversa dà un altolà a Menduni: […]

    Nelle foto, da sinistra, Giuseppe Sagliocco, Paolo Menduni e Pio Del Gaudio

    Dopo un anno di tira e molla, di polemiche e di scambi epistolari, il sindaco di Caserta, a cui la funzione è deputata per legge ha proceduto alla convocazione: appuntamento per il 7 e per l’8 maggio nel palazzo del Belvedere di San Leucio. E intanto il sindaco di Aversa dà un altolà a Menduni: bloccate ogni programmazione, nulla potete fare senza le linee di indirizzo dei sindaci

    AVERSA – E’ una battaglia che Sagliocco porta avanti da quasi un anno. Da tempo sostiene che l’assemblea dei sindaci dell’Asl di Caserta non è un organismo complementare, un ornamento rispetto ai poteri esecutivi e operativi, che sono nelle mani dei direttori e dei dirigenti. D’altronde, Sagliocco, è uno che ha maturato una grande esperienza proprio nel settore della Sanità, negli anni in cui ha ricoperto il ruolo di consigliere regionale.

    Sa che la sanità può essere anche un serbatoio di consensi enorme, ma va riconosciuto che possiede in sé le competenze che lo portano a guardare tra i pochi politici di questa provincia a questo settore come elemento strategico della struttura civile e sociale. In poche parole Sagliocco crede in un concetto di efficienza nell’erogazione dei servizi sanitari.

    Dunque sarebbe in grado di fornire alla conferenza dei sindaci quei contenuti che consentano di interagire e anche forse di condizionare l’opera delle direzioni strategiche.

    Ovviamente, oggi, il sindaco di Aversa non può che essere soddisfatto avendo appreso che finalmente dopo decine e decine di sollecitazioni e anche dopo qualche polemica, il sindaco deputato a convocare l’assemblea, che è il primo cittadino di Caserta, Pio Del Gaudio, si è deciso a procedere. Appuntamento fissato per il 7 e 8 maggio prossimi nel Belvedere di San Leucio. E’ inutile dire che Sagliocco pensa alla presidenza di questo organismo e forse è uno dei pochi che potrebbe ricoprire questa carica in modo da fornire per la prima volta nella storia un minimo di dignità e un minimo di ruolo a questo organismo.

     E’ una questione di sensibilità politica e civile - commenta Sagliocco in un comunicato stampa - perché la Sanità non è una prerogativa di alcuni ma un diritto di tutti”.

    E che Sagliocco sia quello più motivato nel voler finalmente riequilibrare il rapporto tra indirizzi, linee guida, attraverso cui la Sanità deve sviluppare i suoi servizi sul territorio, è dimostrato dall’autentica diffida, che sempre oggi formula nei confronti del direttore generale dell’Asl Caserta, Paolo Menduni, mandata o spedita per opportuna conoscenza anche al governatore Caldoro. In questa lettera Sagliocco non usa mezzi termini “Non si possono definire, approvare provvedimenti idonei a programmare l’esercizio delle attività socio sanitarie senza che vi sia stata preventiva concertazione, definizione, programmazione delle stesse con il Comitato di Rappresentanza dei sindaci dell’Asl“.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 3 aprile 2013 ALLE ORE 16:20