Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA A VICO. Aumento del 53% dei tumori al colon-retto


    Dati diramati da Maurizio Montella, responsabile di epidemiologia del Pascale

    pascale

    S.MARIA A VICO – Il prof. Maurizio Montella, responsabile di epidemiologia del Pascale, ha diffuso i dati di uno studio condotto dal noto polo oncologico di eccellenza non solo italiana ma europea. Ebbene questi dati evidenziano risultati sconcertanti, difatti risulta un aumento anomalo di certi tipi di tumore, in alcuni comuni, rispetto alla media nazionale. Purtroppo è confermato che sono molti gli enti della provincia di Caserta interessati dal fenomeno come ad esempio Orta di Atella, che segna un aumento del tumore al polmone del 47% e Santa Maria Capua Vetere del 27% più della media nazionale. Fa specie vedere in questo elenco pure Santa Maria a Vico, nella cittadina della valle di Suessola è il tumore al colon-retto ad avere un anomalo aumento rispetto alla media nazionale del 53%, l’arco temporale considerato va dal 2000 al 2008.

    E’ pur vero che gli stessi esperti del Pascale hanno tenuto a ribadire come tali aumenti della mortalità per tumore rispetto alla media nazionale non siano dati esaustivi e quindi vi è bisogno di successiva fase di studio soprattutto per stabilire se vi è una connessione significativa tra aumento della mortalità tumorale e fattore inquinante. Al momento, sempre secondo gli esperti del Pascale non è possibile saltare a considerazioni conclusive. E’ una prudenza necessaria se i dati hanno bisogno di ulteriori studi per essere appieno compresi, prudenza che forse mancò allo stesso professor Montella quando nel 2012 intervistato da Pino Ciociola affermò: “La matrice ambientale è fuor di dubbio”. Possiamo solo sperare assieme al direttore generale del Pascale Tonino Pedicini “in un risveglio istituzionale” e sperare che non siano boicottati i prodotti della nostra terra, sarebbe tra l’altro una vera beffa poiché non solo si danneggerebbe l’economia, ma anche la salute siccome un modo per prevenire il tumore al colon-retto sia di mangiare tanta verdura e frutta fresca, secondo le indicazioni della Lega Italiana della Lotta contro i Tumori (LILT).

    PUBBLICATO IL: 4 aprile 2014 ALLE ORE 13:05