Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. – Senso unico in via Anfiteatro, lady Stellato non fa più manovre con l'auto


      Ma ai tempi dell’amministrazione Giudicianni, l’attuale sindaco Di Muro e l’attuale assessore Di Rienzo non raccolsero le firme per evitare quello che i commercianti ritengono un danno gravissimo per il loro interessi? SANTA MARIA CAPUA VETERE - A Santa Maria Capua Vetere l’Amministrazione sta cercando di spianare in tutti i modi la strada della […]

    Nelle foto, da sinistra, via Anfiteatro e Camilla Sgambato

     

    Ma ai tempi dell’amministrazione Giudicianni, l’attuale sindaco Di Muro e l’attuale assessore Di Rienzo non raccolsero le firme per evitare quello che i commercianti ritengono un danno gravissimo per il loro interessi?

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - A Santa Maria Capua Vetere l’Amministrazione sta cercando di spianare in tutti i modi la strada della consorte di Stellato per arrivare a Roma. Ma non per modo di dire, ma nel senso letterale dell’espressione, dato che presto le saranno facilitate le operazioni di manovra con l’auto per poter uscire ed entrare nella propria abitazione di contrada Sant’Erasmo, dove si sta portando a termine il lungo iter ( iniziato con Leone- Giudicianni) per imporre il senso unico in via Anfiteatro e ciò a scapito dei residenti e commercianti.

    Questi ultimi, si vedreanno abbassare ancor di più i loro fatturati, già fracassati dalla crisi, ma da casa Stellato si comincerà ad uscire agevolmente in auto, senza avere più l’incomodo di qualche manovra di troppo. Una causa, evidentemente, essenziale, strategia per il sindaco Di Muro, al punto da fargli cambiare diametralmente idea rispetto a quello che pensava, anzi che pensavano lui, l’attuale assessore all’Urbanistica Di Rienzo e l’allora assessore Marciano Schettino ai tempi dell’amministrazione Giudicianni, quando i tre promossero, addirittura una raccolta di firme per evitare l’innesco del senso unico.

    Sarà interessante comprendere anche cosa ne penseranno quelli della Cooperativa “Al Risparmio” che hanno insediato i loro supermercati proprio in questa zona e che sono dentro al meccanismo del sindaco Di Muro con cui intrattengono anche rapporti di parentela.

    Tutto sommato, però, questo esercizio di voltagabbanismo galoppante, non ci stupisce più di tanto, anzi, ha un non so che di “deja vu “, ci sembra di ricordare, infatti, che qualcosa di simile sia già avvenuto in merito alla viabilità del C1 NORD . Che quest’Amministrazione sia del tutto prona ai voleri del PD stellatiano , anche dal punto di vista della viabilità e del decoro urbano era apparso chiaro quando abbiamo visto spuntare in via Mario Fiore ( stradina a senso unico ) i dissuasori in ferro,  per impedire alle auto di parcheggiare  e non sarà certo un caso che proprio in quella strada vi sia l’abitazione del cugino di Stellato e consigliere ombra del sindaco, cioè di Franco Lamanna.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 22 gennaio 2013 ALLE ORE 16:47