Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA C.V, ora è certo: la strada “dietro a Capitelli Motors” non è collaudata. E il progetto preliminare a quanto pare è sparito


      Facciamo un passo in avanti nella ricerca della verità su un altro caso misterioso. L’ingegnere De Chaira, dell’ufficio tecnico, fece bene il suo lavoro. Domani, sabato, vi parleremo dei pagamenti all’impresa che questi lavori ha compiuto negli anni scorsi S.MARIA C.V. – Un po’ alla volta proviamo a venire a capo di quest’altro mistero, […]

     

    Facciamo un passo in avanti nella ricerca della verità su un altro caso misterioso. L’ingegnere De Chaira, dell’ufficio tecnico, fece bene il suo lavoro. Domani, sabato, vi parleremo dei pagamenti all’impresa che questi lavori ha compiuto negli anni scorsi

    S.MARIA C.V. – Un po’ alla volta proviamo a venire a capo di quest’altro mistero, del genere sicuramente doloroso, della gestione non certo lontana dal confine criminale del territorio cittadino.

    La strada che collega l’aera prospiciente alla concessionaria Capitelli Motors a via Galatina, proprio al lato dei nuovi centri commerciali non è collaudata. Dunque, la formula dubitativa utilizzata nel precedente articolo che abbiamo dedicato alla vicenda diventa una formula affermativa.

    Pensiamo tante cose di quello che capita all’interno degli uffici e delle segrete stanze del comune di S.Maria C.V., ma non arriviamo a un punto tale da dare per acclarato che una strada non collaudata venga tenuta disinvoltamente  aperte al traffico veicolare. Quel che è certo è che a suo tempo l’ingegnere De Chiara, ancora oggi dipendente dell’ufficio tecnico, compliò in maniera in appuntabile il verbale con il quale bocciava il ccollaudo dell’opera, ma fosse solo questo il problema. Stiamo lavorando, infatti, per provare a recuperare sia la copia del progetto esecutivo, che dovrebbe essere datato 2005 o giù di lì, sia quella del progetto preliminare, risalente, a quanto pare, al 1989, questo giusto per capire quanto sia di vero in quella che continua ad essere un’insistita indiscrezione è cioè che quel disegno stradale non era assolutamente previsto dal piano regolatore.

    Recuperare contemporaneamente il progetto preliminare e quello esecutivo di questa opera pubblica è importante anche per un altro motivo che a S.Maria è sempre un motivo non certo ad epilogo scontato.

    Il progetto preliminare corrisponde a quello esecutivo? Se questa non è una malevolenza ci troveremmo di fronte all’ennesimo reato compiuto nei decenni nel comune di S.Maria C.V, dunque la situazione andrebbe chiarita tirando semplicemente fuori il documento. Sul progetto esecutivo, pare non ci siano problmei mentre il preliminare al momento è oggetto della tratttasione della trsmissione Chi l’ha visto.

    Gatta ci cova.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 6 dicembre 2013 ALLE ORE 16:09