Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. – Istituto “E. Amaldi”, il personale scolastico reclama la rinnovata autonomia dei licei scientifico e classico


        I due licei sono stati accorpati in un unico istituto superiore a partire dal corrente anno scolastico     SANTA MARIA CAPUA VETERE – A seguito delle operazioni di dimensionamento della rete scolastica nella Regione Campania, il liceo scientifico “Amaldi” e il liceo classico “Nevio”, con decorrenza 1 settembre 2013, hanno perso la […]

     

     

    I due licei sono stati accorpati in un unico istituto superiore a partire dal corrente anno scolastico

     

     

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – A seguito delle operazioni di dimensionamento della rete scolastica nella Regione Campania, il liceo scientifico “Amaldi” e il liceo classico “Nevio”, con decorrenza 1 settembre 2013, hanno perso la rispettiva autonomia e sono confluiti in una nuova istituzione scolastica denominata Istituto Superiore “E. Amaldi”.

    Con un documento redatto in seduta congiunta dal Consiglio d’Istituto e dal Collegio dei Docenti dell’Istituto Superiore “E. Amaldi” di Santa Maria Capua Vetere, il personale scolastico chiede il ripristino dell’autonomia amministrativa, gestionale e didattica dei due licei sin dal prossimo anno scolastico, motivando ampiamente la propria richiesta.

    Pubblichiamo di seguito il testo integrale del documento di cui sopra:
    “IL COLLEGIO DEI DOCENTI E IL CONSIGLIO DI ISTITUTO DELL’ISISS “AMALDI” DI S.MARIA C.V., RIUNITOSI IN SEDUTA CONGIUNTA IL 21-12-2013 ALLE ORE 11.30, DISCUTONO E DELIBERANO IN MERITO AL SEGUENTE PUNTO ALL’O.D.G.:

    “Richiesta alle autorità competenti di ripristino autonomia gestionale e amministrativa al Liceo Classico “Cn. Nevio”.

    Gli Organi Collegiali suddetti

    in merito al provvedimento relativo al dimensionamento di scuole e istituti, che impose con effetto dal 01-09-2013 l’accorpamento del Liceo Classico Statale “Cn. Nevio” all’ISISS “Amaldi” di S. MARIA C.V., anche sulla scorta di precedenti delibere, votate all’unanimità dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto del Liceo Classico “Cn. Nevio”,

    DELIBERANO

    di rinnovare l’istanza viva e pressante a tutte le autorità competenti affinché il Liceo Classico “Cn. Nevio” recuperi integralmente la sua originaria autonomia nella gestione della Dirigenza e dell’Ufficio Amministrativo, e ottenga, per ottemperare alle vigenti norme sul numero degli alunni, l’aggregazione del Liceo Artistico di S. Maria C.V., che al momento è sezione staccata di Marcianise.

    Ecco di seguito le specifiche motivazioni:

    Sacralità del valore storico e culturale del Liceo Classico Statale “Cn. Nevio” per la città di S. Maria C.V.:

    l’istituto fu fortemente voluto fin dal 1864 con delibera del Consiglio Comunale di S. Maria C. V. Fu aperto nel 1865 e reificato nel 1889 con un numero di ben 130 alunni. diede prova della sua profonda valenza formativa quando fu ritenuto eccellente tra i 32 licei migliori sorteggiati nel 1888 nel Regno. Intitolato primariamente ad Alessio Simmaco Mazzocchi, uno dei figli più illustri della città, poi a Tommaso di Savoia, duca di Genova, e dal 1985 a Cneo Nevio, poeta dell’antica Capua, il Liceo Classico di S. Maria vanta il merito storico di severa scuola di formazione umanistica e di centro giovanile dei movimenti politici e culturali, concretati nelle significative figure di tanti esimi professionisti che hanno segnato la storia e la cultura a livello anche internazionale;
    Vantaggio logistico e coerenza disciplinare:

    Il Liceo Artistico di S. Maria C.V., preventivamente scorporato dall’istituto madre sito in Aversa, in base al Piano regionale di dimensionamento delle scuole, risulta aggregato per il corrente anno scolastico ad un ISISS di Marcianise che tra l’altro incorpora anche l’ex istituto tecnico industriale della stessa città.
    è di tutta evidenza, invece, che sarebbe assolutamente più logica e auspicabile una fusione della sezione del Liceo Artistico sita in S. Maria C.V., pure essa sottodimensionata, con il Liceo Classico “Cn. Nevio” medesimo. In tale ottica, infatti, l’istituto da aggregare otterrebbe una consistente agevolazione sul piano logistico, perché insistente sul medesimo Tenimento Comunale del Liceo Classico, nonché un innegabile potenziamento educativo e formativo per l’indiscussa affinità disciplinare dell’ambito umanistico in un’ottica collaborativa di sicuro arricchimento per entrambi gli istituti;

    Delibera della Giunta Comunale del 04-12-2013, n. 218, concordata a sostegno delle motivate richieste di cui alla presente (ripristino dell’autonomia della Dirigenza e dell’Ufficio amministrativo per il Liceo Classico “Cn. Nevio”; – accorpamento della sezione del Liceo Artistico al Liceo Classico)
    Si apprezzano l’impegno e l’interesse manifestati dai membri della Giunta Comunale di S. Maria C.V., anch’essi unanimemente convinti dell’opportunità di procedere nella spiegata direzione, e a tale scopo firmatari della riferita delibera n. 218. Detta delibera si oppone alla deliberazione della Giunta Regionale della Campania (08-02-2013, n. 32) e al Decreto del Direttore del’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, (22-02-2013, n. 1669) che, pur rispettosi dei freddi parametri di legge in materia di fusione-aggregazione delle scuole di istruzione secondaria superiore di II grado, non tenevano presenti gli aspetti storico-culturali e logistici che, ampiamente esposti nella presente, risultano ancor più urgenti ad anno scolastico inoltrato, irrinunciabili per i venturi anni scolastici.

    Tanto premesso, il Collegio dei Docenti e il Consiglio di Istituto dell’ISISS “Amaldi” propongono di:

    Sollecitare le Superiori Autorità a rivedere le decisioni assunte in premessa riportate, con le quali è stata tolta autonomia al Liceo Classico Statale “Cn. Nevio” di S. Maria C. V., così restituendo allo stesso autonomia funzionale e gestionale in virtù della sua specificità di struttura storica di Terra di Lavoro;
    Richiedere altresì che al Liceo Classico Statale “Cn. Nevio” sia accorpato il Liceo Artistico Statale operante in S. Maria C. V. quale sezione staccata di altra dirigenza scolastica di altro Comune;
    Trasmettere il presente provvedimento alla Giunta Provinciale di Caserta e alla Giunta Regionale della Campania.

    Il Presidente del Consiglio d’Istituto, Il Dirigente Scolastico
    prof.ssa Angela Merola prof. Prisco di Caprio”

     

    PUBBLICATO IL: 27 dicembre 2013 ALLE ORE 12:23