Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    REGGIA DI CARDITELLO – Il Banco di Napoli chiede la sospensione dell’asta, ma il giudice aspetta l’ok dei piccoli creditori


        Carditello: ancora un buco nell’acqua. Le speranze sono riposte nelle mani dei piccoli creditori San Tammaro – Ennesima vicenda controversa che vede protagonista il Real sito di Carditello, ovvero l’agreste “piccola Versailles” di San Tammaro che da anni è in stato di abbandono e implicata in sgradevoli vicissitudini burocratiche. Dopo le innumerevoli aste giudiziarie […]

     

     

    Carditello: ancora un buco nell’acqua. Le speranze sono riposte nelle mani dei piccoli creditori

    San Tammaro – Ennesima vicenda controversa che vede protagonista il Real sito di Carditello, ovvero l’agreste “piccola Versailles” di San Tammaro che da anni è in stato di abbandono e implicata in sgradevoli vicissitudini burocratiche. Dopo le innumerevoli aste giudiziarie indette, sistematicamente andate deserte, ora viene chiesta la sospensione dell’ultima vendita all’incanto.

    Infatti, Luigi Menardi, custode giudiziario della mini Reggia conferma che: “La Sga, cioè la Società recupero crediti del Banco di Napoli – che cerca di recuperare qualche quattrino dei tanti prestati al Consorzio di bonifica, proprietario del monumento – ha presentato in Tribunale l’istanza di sospensione dell’asta”.

    Per il momento non è arrivata una risposta positiva dal giudice dell’esecuzione,Valerio Colandrea. Colandrea spiega: “La richiesta non potrà essere accolta se alla stessa non aderiranno i piccoli creditori” – i quali vantano diritti concreti e riconosciuti su una cifra che si aggira complessivamente intorno ai 40mila euro.

    Valentina Musella

    PUBBLICATO IL: 6 dicembre 2013 ALLE ORE 16:35