Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    RECALE – I ragazzi del progetto «RiciclArt» in visita ad un sito di raccolta rifiuti


        RECALE - Il 12 dicembre, i ragazzi del progetto «RiciclArt» di Recale saranno in visita didattica in uno degli «ecocentri» più importanti della Campania, dove capiranno come funziona un sito di raccolta e quali strade possono intraprendere i rifiuti recuperati. La delegazione sarà formata da una rappresentanza degli alunni delle scuole primarie «Sandro […]

     

     

    Nella foto lo Stir di Tufino, un impianto di imballaggio dei rifiuti

    RECALE - Il 12 dicembre, i ragazzi del progetto «RiciclArt» di Recale saranno in visita didattica in uno degli «ecocentri» più importanti della Campania, dove capiranno come funziona un sito di raccolta e quali strade possono intraprendere i rifiuti recuperati. La delegazione sarà formata da una rappresentanza degli alunni delle scuole primarie «Sandro Pertini» e «Giovanni Falcone», dai docenti accompagnatori, da Elisabetta Vitale, responsabile del progetto, e da Giuseppe Ferraro dell’associazione «Cruna».

    Il gruppo sarà ospite dello Stir di Tufino, un impianto di “tritovagliatura” e di imballaggio dei rifiuti che occupa una superficie di 66mila metri quadrati al confine tra le province di Napoli e Avellino. I visitatori osserveranno l’intero processo di lavorazione, che porta alla produzione delle frazioni secca, umida e ferrosa. La visita rappresenta l’atto finale di un progetto che ha coinvolto i ragazzi in un percorso iniziato lo scorso anno e che si concluderà con una festa finale in cui verranno presentati i lavori realizzati con gli esperti Lucia Sibillo, Rita Raucci e Michele Magnotta.«RicilArt» è stato promosso dalle associazioni «Cruna», «Il Campanile» e «Meridies», con il sostegno del Comieco e con i finanziamenti dall’Osservatorio nazionale per il volontariato, organo del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

    È stato svolto, in parallelo, al circolo «Giovanni XXIII» di Baiano, ad Avellino, al circolo di Saviano, nel napoletano e all’istituto comprensivo «Giovanni XXIII» di Recale, diretto da Vincenza Della Valle. Per mesi, le aule si sono trasformate in un luogo fisico e in uno spazio mentale in cui gli alunni hanno dato libero sfogo alla fantasia, ricercando, raccogliendo, osservando, classificando e, soprattutto, ricreando utensili, strumenti musicali o piccole opere d’arte da vecchi oggetti che altrimenti avrebbero affollare soffitte polverose.

     

    PUBBLICATO IL: 11 dicembre 2013 ALLE ORE 12:03