Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Portico. Igiene all’anno zero nelle scuole cittadine. E’ scontro tra Piccirillo e Iodice


    Il candidato di Lista Civica dopo aver richiesto l'intervento dell'amministrazione comunale attacca: "non sono stati presi provvedimenti". Rispondono il primo cittadino e l'assessore alla Pubblica Istruzione, Gravina

    GravinaIodicePiccirillo

     di Katia Cardino

    PORTICO DI CASERTA –  Allarme sanitario nelle scuole, è possibile che i bambini vengono graffiati da topi e zecche e nessuno si ribella???

    Angelo Iodice il candidato a sindaco della “Lista Civica” continua ad informare il paese su avvenimenti anomali attraverso la distribuzione di volantini. Ancora più duro e incisivo l’argomento trattato nello scritto distribuito in paese la scorsa domenica .

    Non si sono fatte attendere le polemiche e lo scetticismo dei cittadini, che hanno chiesto risposte e certezze a chi di competenza. Nel volantino viene ribadita la mancanza di igiene e di tutela nelle scuole di Portico. Iodice asserisce di aver inviato una richiesta urgente , l’11 dicembre scorso, al sindaco Carlo Piccirillo e all’assessore alla Sanità Dino Mancone per mettere in atto tutte le misure sanitarie necessarie a salvaguardare la salute dei bambini e porre fine ad una situazione gravissima. Dalla data di richiesta ad oggi, a quanto dichiara Iodice nel volantino, non sono stati presi provvedimenti e invita tutti i cittadini di Portico a riflettere sull’operato dell’attuale amministrazione.

    Il sindaco Piccirillo sentitosi chiamato in causa, insieme all’assessore alla Pubblica Istruzione Generoso Gravina, ha voluto rispondere a tale provocazione.

    Sono perplesso – inizia Piccirillo – di fronte ad un ennesimo volantinaggio selvaggio da parte  di alcuni cittadini, in quanto dimostrano l’inconcludenza di certi atteggiamenti, che quando non sono comprovati e distanziati da atti si rischia di fare brutta figura. Questi signori – continua Piccirillo – meriterebbero di essere denunciati presso le autorità preposte per aver procurato un falso allarme sanitario. In qualità di autorità sanitaria – conclude Piccirillo – invito tutti i cittadini a prendere parte al convegno che si terrà mercoledì 26, nella sala consiliare, sulle politiche sociali perché svilupperò ampiamente ,con documenti alla mano, la mia autorità di tutore sui scolari e l’impegno a contrastare l’azione scellerata di quei pochi cittadini che divulgano il falso”.

    Gravina in sintonia con l’intervento del primo cittadino rincara la dose – “ Essendo chiamato in causa, posso dire con tranquillità, soprattutto in questo periodo d’iscrizioni presso le nostre scuole, che il mio lavoro quotidiano e la mia costante presenza nei vai plessi scolastici garantisce sicurezza ai nostri giovani alunni. In collaborazione con le istituzioni scolastiche vengono effettuate ispezioni periodiche sia ai luoghi interni sia quelli esterni dei vari istituti e ove necessario si è provveduto con interventi immediati.

    A tale proposito Generoso Gravina espone i documenti protocollati che dimostrano gli interventi avvenuti da parte dell’ASL su richiesta urgente del 14 dicembre n. protocollo 2573.

    Le nostre scuole – conclude Gravina – sono state interessate a lavori di adeguamento igienici funzionale. Si fa di tutto per far si che le scuole funzionino al top e oltre che da assessore il mio operato lo svolgo con la premura di un padre che pretende e vuole il meglio per i propri figli”.

    documenti1

    PUBBLICATO IL: 26 febbraio 2014 ALLE ORE 12:51