Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    PIEDIMONTE M. – Il Sindaco Cappello e la giunta, rinunciano anche per quest’anno ai soldi dell’indennità


    COMUNICATO STAMPA – Decisione formalizzata con una delibera, votata all’unanimità, dall’esecutivo cittadino. PIEDIMONTE MATESE - Arriva anche per l’anno 2013 la decisione dell’Amministrazione Comunale della città di Piedimonte di rinunciare alle indennità di funzione. Il sindaco Vincenzo Cappello e gli assessori rifiutano i compensi derivanti dalla cariche ricoperte, allo scopo di accumulare risorse di Bilancio […]

    COMUNICATO STAMPA – Decisione formalizzata con una delibera, votata all’unanimità, dall’esecutivo cittadino.

    PIEDIMONTE MATESE - Arriva anche per l’anno 2013 la decisione dell’Amministrazione Comunale della città di Piedimonte di rinunciare alle indennità di funzione. Il sindaco Vincenzo Cappello e gli assessori rifiutano i compensi derivanti dalla cariche ricoperte, allo scopo di accumulare risorse di Bilancio da destinare a iniziative di particolare rilievo per la città e la sua comunità. La volontà dell’Esecutivo cittadino è stata formalmente  espressa con la delibera di Giunta n.99 del 29/05/2013, con la quale appunto gli amministratori confermano la continuità di una iniziativa che va avanti dalla passata Amministrazione del sindaco Vincenzo Cappello insediatasi nel 2007, e che come sempre viene appoggiata anche dai consiglieri del gruppo di maggioranza di Piedimonte Democratica, e dal presidente del Consiglio Comunale, i quali rinunciano al percepimento dei gettoni di presenza per la partecipazione alle sedute dell’Assise.
    Sette anni di fila quindi, in ciascuno dei quali sono stati accumulati circa 100mila euro per un totale di 700mila, ogni volta destinati al finanziamento di progetti di carattere culturale, in piccola parte,  e soprattutto sociale, col supporto a quelle fasce più bisognose della cittadinanza sui cui oggi gravano di più le conseguenze della crisi che investe il Paese: aiuti economici, attivazione di iniziative di contrasto alla povertà, sostegno agli studenti meritevoli, messa a disposizione di materiale scolastico in comodato d’uso, rimborso di spese mediche  o bollette, sono alcune delle iniziative realizzate mediante la rinuncia alle indennità, scelta lodevole per un’Amministrazione Comunale – a cui si aggiunge la disponibilità a non usufruire di rimborsi –  e uno dei principali punti della proposta elettorale premiata due volte dalla cittadinanza di Piedimonte Matese, tanto che negli ultimi anni, in più di un’occasione, ha attirato le attenzioni dei media nazionali, dalla carta stampata a radio e tv, quale esempio di buona amministrazione (sindaco “a costo zero”, hanno scritto) da esportare in tutta Italia. Solo qualche mese fa è giunto a Vincenzo Cappello l’importante riconoscimento conferito annualmente dai “City Angels”, il gruppo di volontari milanesi: il premio “Il Campione” è stato assegnato al primo cittadino di Piedimonte Matese da una giuria formata dai direttori delle 16 testate nazionali più importanti per essersi distinto, come amministratore, per l’impegno profuso in favore della collettività, un premio consegnatogli dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia.
    Rinnovare la rinuncia alle indennità  permetterà al Comune di avere a disposizione anche quest’anno una preziosa voce di Bilancio per riuscire a garantire vicinanza al cittadino disagiato e un sostegno economico a iniziative mirate al benessere della città.

    PUBBLICATO IL: 7 giugno 2013 ALLE ORE 21:37