Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ORE 12,16 ESCLUSIVA AVERSA/ Piu e Piano triennale. Ecco TUTTI I NOMI degli ingegneri e degli architetti che si sono iscritti alla short list. E' la solita parentopoli di politici


        Questo è il primo vero banco di prova per il sindaco Sagliocco che da un lato fa bene a ipotizzare la firma di uno statuto anti corruzione, dall’altro deve stroncare sul nascere i soliti appetiti clientelari, che da decenni hanno fatto, soprattutto nel meridione, della “cosa pubblica” una vera e propria diligenza da […]

    Nella foto Migliaccio, Golia e Barbato

     

     

    Questo è il primo vero banco di prova per il sindaco Sagliocco che da un lato fa bene a ipotizzare la firma di uno statuto anti corruzione, dall’altro deve stroncare sul nascere i soliti appetiti clientelari, che da decenni hanno fatto, soprattutto nel meridione, della “cosa pubblica” una vera e propria diligenza da assaltare e rapinare.

     

    AVERSA – Ai nostri occhi, questo è il primo vero banco di prova per capire se le parole e le promesse, pronunciate dal sindaco Giuseppe Sagliocco, su un vero cambiamento dei nomi e delle prassi nell’amministrazione del comune di Aversa, appartengono alla categoria delle chiacchiere o alla sostanza di un vero cammino intrapreso verso la considerazione della cosa pubblica come soggetto in cui tutti i rappresentanti del popolo esprimono un servizio e non come strumento di arricchimenti personali o di distribuzioni clientelari a chi, poi, alle elezioni ti ha appoggiato e ti ha votato.

    Lo scorso 15 febbraio sono scaduti i termini per presentare al protocollo del comune di Aversa le domande per l’iscrizione in una short list, dalla quale tingere i nomini per assegnare incarichi professionali per la progettazione nell’ambito del programma Piu Europa e per il piano triennale delle repubbliche, che proprio domani, lunedì, come abbiamo scritto nei giorni scorsi, andrà in giunta per l’approvazione.

    Confessiamo di non conoscere bene la legislazione in materia, ma c’è da strabuzzare gli occhi di fronte ai primi nomi di quelli che avrebbero presentato domanda nella short list.

    Due assessori: Elia Barbato, assessore ai lavori pubblici, e consigliere provinciale, di professione ingegnere; Pasquale Ninì Migliaccio, assessore all’urbanistica che di professione, mi pare, faccia l’architetto.

    E poi un nome che non poteva mancare, quando ci sono affari di mezzo: Gabriele Costanza, consigliere comunale ben ricordato dai lettore di Casertace.net dato che ce ne siamo occupati in diversi nostri articoli su cottimi fiduciari, dati ai tempi dell’amministrazione – Ciaramella.

    Naturalmente non poteva mancare, e figuriamoci, il nome dell’ingegnere Nicola Golia, ancora oggi coordinatore cittadino del Pdl, e poi Gallo cognato di Barbato. E poi altri nomi.

    Speriamo bene. Speriamo che non un componente di questa amministrazione, che non un parente di un politico che ha influenza su quest’amministrazione, che non un parente di un consigliere comunale di maggioranza o di opposizione abbia l’incarico. Se capitasse, il sindaco Sagliocco ne sarebbe direttamente e politicamente responsabile davanti ai nostri occhi e davanti a quelli della città.

    Approfondiremo ancora.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 10 marzo 2013 ALLE ORE 14:20