Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    NON SOLO IL CAMPANIA, MARCIANISE ALLAGATA. De Angelis attiva una task force in Comune con tutte le forze di polizia e Protezione civile


    Numerosi i disagi prodotti dall’acquazzone che ha messo a dura prova la viabilità pubblica. Il primo cittadino si scusa con la curia di Capua per la sua assenza. MARCIANISE - A seguito dell’intenso acquazzone abbattutosi sulla città di Marcianise, nel pomeriggio di sabato 29 giugno, il sindaco Antonio De  Angelis ha immediatamente attivato e coordinato […]

    Nella foto, la Protezione Civile in strada

    Numerosi i disagi prodotti dall’acquazzone che ha messo a dura prova la viabilità pubblica. Il primo cittadino si scusa con la curia di Capua per la sua assenza.

    Il parcheggio del Campania allagato

    MARCIANISE - A seguito dell’intenso acquazzone abbattutosi sulla città di Marcianise, nel pomeriggio di sabato 29 giugno, il sindaco Antonio De  Angelis ha immediatamente attivato e coordinato il sistema di Protezione Civile, al fine di accertare i conseguenti danni ed adottare gli opportuni provvedimenti del caso.

    Convocati dal primo cittadino, presso la casa comunale, aperta prontamente per fronteggiare l’emergenza, erano presenti: i vertici locali della Polizia e dei Carabinieri; i responsabili dell’ufficio tecnico comunale, gli ingegneri Angelo Piccolo e Fulvio Tartaglione; la comandante della polizia municipale Guglielmina Foglia;  il responsabile della protezione civile, Francesco Zinzi; nonché personale dipendente dell’Enel e rappresentanti della ditta di manutenzione delle strade e delle piazze comunali.

    Su indicazione del sindaco De Angelis, i convenuti, ognuno per le proprie competenze, hanno  tempestivamente disposto una serie di sopralluoghi per individuare le aree maggiormente colpite dal maltempo. Dalle loro indagini è emerso che svariate zone erano allagate, soprattutto in prossimità degli incroci stradali. In particolare i seguenti crocevia: via De Felice con via San Michele; via San Simeone con via Novelli e con S. Merola; via Misericordia con via Gemma; via Marconi con via Iovine; via XXV Aprile con via XXIV Maggio.

    In analogo stato si presentavano:  via Gaglione, la zona antistante il Cimitero ed alcune proprietà private.

    Le zone individuate sono state momentaneamente precluse al traffico nell’attesa del deflusso dell’acqua e dell’intervento dei vigili del Fuoco, immediatamente allertati dalla locale fascia tricolore. La macchina organizzativa tempestivamente avviata ha scongiurato pericoli a carico della pubblica incolumità.

    Al termine delle operazioni, il sindaco De Angelis ha ringraziato ed elogiato tutte le forze intervenute. Ha infine informato la Curia di Capua della situazione marcianisana, spiegando così le ragioni della mancata presenza alla cerimonia di insediamento del nuovo arcivescovo, mons. Visco.

    PUBBLICATO IL: 29 giugno 2013 ALLE ORE 21:14