Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    E’ morto Gerardo d’Ambrosio, il Procuratore Aggiunto di Mani Pulite. Era nativo di Santa Maria a Vico


    Nella giornata di oggi.

     

    Nella foto D'Ambrosio è il secondo da destra

    Nella foto D’Ambrosio è il secondo da destra

     

    SANTA MARIA A VICO - Lui, da Aggiunto, e con l’allora Procuratore della Repubblica Francesco Saverio Borrelli , “mandarono avanti” per diversi mesi Tonino di Pietro, per capire se quell’inchiesta sulla Prima Repubblica, sul finanziamento illegale ai partiti, sui grandi sistemi di corruzione tra gli stessi partiti e la grande impresa, avesse possibilità di andare avanti e di scompaginare la cosiddetta Prima Repubblica.

    Quando si accorsero che l’opinione pubblica e diversi partiti tra cui la lega e l’allora Msi sostenevano senza riserve quella inchiesta, i loro volti, quello dello stesso Borrelli e di Gerardo d’Ambrosio cominciarono ad affiancare e anche a sovrastare quella del buon Tonino da Montenero di Bisaccia.

    Oggi Gerardo D’Ambrosio, divenuto successivamente parlamentare, da diessino e militante di magistratura democratica quale è  stato del Pd, è morto all’ età di 83 anni.

    La sua relazione con la provincia di Caserta è collegata al fatto che era nativo di Santa Maria a Vico.

     

    PUBBLICATO IL: 30 marzo 2014 ALLE ORE 19:00