Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Morlando denuncia la “monnezzopoli” castellana al Prefetto di Caserta


    CASTEL VOLTURNO - Sta diventando una vera e propria emergenza estiva quella dei rifiuti a Castel Volturno, e nonostante la buona volontà del commissario prefettizio Contarino di metterc una pezza alla critica situazione di un comune dissestato, continuano ad esserci problemi seri lungo le strade e i viali della cittadina rivierasca. Dopo una raffica di […]

    Nella foto, Tommaso Morlando

    CASTEL VOLTURNO - Sta diventando una vera e propria emergenza estiva quella dei rifiuti a Castel Volturno, e nonostante la buona volontà del commissario prefettizio Contarino di metterc una pezza alla critica situazione di un comune dissestato, continuano ad esserci problemi seri lungo le strade e i viali della cittadina rivierasca.

    Dopo una raffica di segnalazioni, il responsabile di Officina Volturno, Tommaso Morlando, ha preso carta e penna e ha denunciato il caso Castel Volturno addirittura al Prefetto di Caserta e alle autorità competenti.

    Max Ive

    QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA SEGNALAZIONE DENUNCIA DI TOMMASO MORLANDO

    Oggetto: Richiesta intervento a S.E. Prefetto di Caserta
    p.c. Ad autorità, Enti e persone interessate.

     

    Il territorio di Castel Volturno soffre di gravi emergenze sociali e ambientali che non possono essere risolte solo con le forze e le risorse locali.

    Molto probabilmente serviranno interventi straordinari a livello statale ed europeo.

     

    Continuo a ricevere centinaia di segnalazioni e proteste per le inefficienze del servizio rifiuti. In località Destra Volturno (zona a nord del comune) i rifiuti abbandonati sono stati incendiati e ciò avviene in modo sistematico come anche nella ormai “nota” Via dei Diavoli (Allego foto) ed in altre zone più isolate. Si tratta di una cosa gravissima che dopo anni che si ripete, e sulla quale occorre “indagare” … altri disservizi vengono segnalati sulla strada statale Domiziana dove la spazzatura seppur differenziata per giorni non viene ritirata.  I lidi balneari affermano che da loro la differenziata, se pur fatta,  non viene ritirata.  In località Baia Verde è stata fatta una denuncia pubblica, forse anche inopportuna per forma e luogo,  in occasione della commemorazione in ricordo di Mimmo Noviello. In località Parco Lagani la gente denuncia gravi disservizi. Ebbene, inutile proseguire, la raccolta differenziata non funziona, non si è investito adeguatamente, non è mai partita seriamente, non sono stati forniti gli adeguati contenitori a tutti ed in particolare ai commercianti e alle grandi utenze, e si continua ad assistere ad un rimpallo di responsabilità tra la ditta Senesi SPA che afferma , comunicato personalmente per iscritto alla nostra associazione : il comune non paga regolarmente e quindi siamo in difficoltà….ed i Commissari comunali che affermano il contrario.

    Da parte nostra, e per un lungo periodo, i ragazzi della nostra associazione “Centro studi Officina Volturno – contro la camorra non molliamo” hanno distribuito i kit per la differenziata, fatto informazione e messo a disposizione un locale per contenere il materiale, e tutto in modo completamente gratuito. Adesso i kit sono esauriti, indirizziamo i cittadini al cantiere Senesi e da li vengono indirizzati al comune di Castel Volturno dove c’è un macchinario che a pagamento “dovrebbe” rilascia i kit… ma risulta guasto  e ciò da 6 mesi! Immaginate la delusione di chi magari venendo da Ischitella (periferia sud del comune) e recandosi al comune per ritirare i kit trova la macchina fuori servizio, dopo aver percorso quasi 40 chilometri ( tra andata e ritorno), con quale spirito costruttivo potrà continuare a fare la differenziata?

    Inutile dire che il numero verde non ha MAI funzionato.

    Mi risulta, inoltre, che la società Senesi spa abbia sostituito, per motivi a noi sconosciuti, i migliori mezzi in servizio con altri, provenienti da altri cantieri e in disuso, guasti e con perdite di materiale inquinante, come una denuncia fotografica in nostro possesso.

    Mi consento qualche osservazione, in quanto ho rivestito l’incarico di assessore all’ambiente presso il Comune di Castel Volturno. All’epoca ho gestito la crisi dei rifiuti dal 2005/2007 con risultati positivi, riconosciuti dalla stessa Prefettura (dottoressa Manganelli- dottoressa Tarantino) e direttamente dal Ministero  per il rapporto positivo tra costi e servizio ottenuti, e ciò lo dico non certo per auto-celebrazione, ma unicamente per  far sapere che parlo di una materia che conosco ampiamente.

    La società Senesi sono ben 3 anni che ha vinto la gara dei rifiuti a Castel Voltuno e ancora oggi la differenziata non è partita su tutto il territorio, e negli ultimi mesi dal 20% siamo scesi al 18% e nel
    nel 2012 si è raggiunti appena il 5%. Il problema principale, credo che secondo nasca da una mancanza di presenza qualificata sul campo d’azione. Il cantiere della Senesi è guidato da personale che non ha specifiche competenze, sia organizzative sia di sistemi informatici, per poter gestire e programmare un cantiere così importante. In passato questo personale è stato sempre affiancato da tecnici appartenenti ai relativi consorzi. Il comune da parte sua seguiva il servizio attraverso controlli continui e costanti fatti da vigili espressamente dedicati all’ambiente e che oggi, per mancanza di personale, non esistono.

    Siamo convinti che la legalità inizi proprio dal rispetto delle regole elementari per una comunità “difficile” come la nostra, e la differenziata è un segno distintivo importante e se i cittadini denunciano abusi e omissioni e chiedono interventi e controlli, non è possibile limitarsi a rispondere: non abbiamo personale, o peggio … i vigili non hanno soldi per la benzina… oppure come leggere sulla stampa provinciale le dichiarazioni del  segretario comunale nonché commissario per i rifiuti Dott: Alfredo Pane: la differenziata sarà sospesa fino a fine Agosto!
    Assurdo!

     

    Questa ennesima nota viene inviata alla Vostra attenzione con fastidio personale e a malincuore, ma ciò nonostante ancora una volta con spirito costruttivo. La invitiamo ad intervenire perché la situazione è oggettivamente critica, visto che siamo in pieno ferragosto, in un territorio già economicamente in ginocchio.

    Convinto delle difficoltà esistenti, chiedo un intervento forte e visibile (guardie ambientali- impiego di mezzi speciali da parte della Senesi SPA) affinché i cittadini continuino ad avere fiducia nelle istituzioni, e nei loro legittimi rappresentanti.

     

    Grazie per ciò che farete.

    Distinti saluti

    Tommaso Morlando

    PUBBLICATO IL: 13 agosto 2013 ALLE ORE 14:04