Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE / Ciclone Tarsu, vigilia dell'adunata, Zannini junior "scioglie il rosario"


    Comunicato stampa – Il primo cittadino è stato invitato all’incontro, ma il referente di Proposta Democratica ha anticipato i tempi per porre sul tavolo una serie di questioni MONDRAGONE – COMUNICATO STAMPA - A cosa pensava il sindaco Schiappa mentre l’ufficio Tributi notificando, nel decorso mede di dicembre, gli avvisi di accertamento Tarsu a carico dei cittadini […]

    Nelle foto, da sinistra, Giovanni Zannini e Giovanni Schiappa

    Comunicato stampa – Il primo cittadino è stato invitato all’incontro, ma il referente di Proposta Democratica ha anticipato i tempi per porre sul tavolo una serie di questioni
    MONDRAGONE – COMUNICATO STAMPA - A cosa pensava il sindaco Schiappa mentre l’ufficio Tributi notificando, nel decorso mede di dicembre, gli avvisi di accertamento Tarsu a carico dei cittadini mondragonesi  infieriva un colpo mortale alla economica locale, cumulando presunte (e per gran parte prescritte od indebite, come nel caso delle sanzioni pecunicarie) pretese contributive in prossimità delle feste Natalizie e deprimendo oltremodo l’economia locale? a già, a dicembre il sindaco Schiappa pensava ad organizzare il Natale…..e che bel natale per i mondragonesi grazie alle cure del sindaco Schiappa!
    Allora che si fa? A gennaio, il sindaco Schiappa subito dopo le meritate vacanze (sicuro degli ottimi consigli del tuttologo….) difronte alla sollevazione popolare (e difronte alle sollecitazioni legittime di alcuni consiglieri di maggioranza) ebbe licenziare la delibera giuntale n. 6  e cioè un maldestro tentativo – dopo che l’effetto terrorismo fiscale si era già consumato – di dare limitare i danni con l’opinione pubblica. una vera e propria RETROMARCIA che si sarebbe potuta evitare ovemai si fosse stati più attenti prima!  si è trattato di un un radicabile DIETROFRONT (quello operato con la delibera n. 6 del 2013) che determinerà in ogni caso un  insanabile vizio che potrà pregiudicare la legittimità formale dell’avviso di accertamento che di fatto diviene (assurdo!) incerto,iniquo e dunque inesigibile.
    Al fine di contribuire ad introdurre certezze e chiarimenti nel clima vera rivolta popolare esistente nella città di Mondragone a seguito della notifica delle c.d. cartelle pazze ovverosia degli accertamenti TARSU per le annualità 2006 – 2011
    la coalizione di centro invita l’intera cittadinanza, le forze politiche tutte (unitamente alle rispettive rappresentanze in ogni sede), il Capo Ripartizione ufficio Tributi e Finanze, Ragionieri, Commercialisti e quanti altri per competenza od esperienza sapranno offrire un utile contributo allo svolgimento dei lavori, a partecipare alla assemblea cittadina che si terrà presso la locale biblioteca Comunale in data 05.02.2013 ore 18.30 e ss. avente ad oggetto tutte le questioni annesse agli avvisi di accertamento Tarsu che i cittadini si sono visti notificare tra il dicembre 2012 ed il mese di  gennaio 2013.Tra le tematiche su cui si incentrerà il dibattito vanno segnalate le seguenti: prescrizione annualità 2006 – 2007; legittimtà e tempestività degli avvisi di accertamento; ruolo della Gestin; intervento e legittimità della procedura di cessione alla Engineering Tributi Spa.
    Avv. Giovanni Zannini per la Coalizione di Centro

    ASSEMBLEA PUBBLICA SULLA TARSU

    Martedì 05 Febbraio 2013, ore 18,00

    Museo Civico, Via Genova, Mondragone

     

     

    La Coalizione di Centro, UDC, FLI, Proposta Democratica, promuove un pubblico confronto sulla questione degli “Accertamenti TARSU” notificati dal Comune di Mondragone per le annualità dal 2006 al 2011, con effetti che stanno producendo:

     

    -        Estrema confusione nella cittadinanza;

    -        Iniquità a favore degli evasori della TARSU e a danno dei cittadini in regola con i pagamenti;

    -        Disparità di trattamento per effetto di accertamenti della Pubblica Amministrazione risultati non perfetti;

    -        Ipotesi concrete di illegittimità formale e sostanziale del procedimento adottato.

     

    Nel merito, la Coalizione di Centro promuove un pubblico confronto per concorrere alla definizione di un percorso che ristabilisca correttezza e certezza degli adempimenti, nell’interesse della Istituzione pubblica e nell’interesse di tutti i cittadini.

    Sono invitati a partecipare la cittadinanza tutta, il Sindaco, la Giunta, le forze politiche, sociali e sindacali presenti sul territorio di Mondragone.

     

     

    Mondragone. Gennaio 2013.                           Coalizione di Centro

     

    PUBBLICATO IL: 4 febbraio 2013 ALLE ORE 17:56