Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Gli piazza l’auto davanti alla tipografia e lui gli fa un bel cartello chiamandolo “imbecille”


        La curiosa vicenda si è verificata in via Giulio Foglia   MARCIANISE – C’è poco da fare contro l’inciviltà della gente. Si può solo chiedere un più incisivo intervento da parte della polizia municipale affinché controllino il territorio in maniera tale da garantire il rispetto del codice della strada. Tuttavia se il rispetto […]

     

    Nella foto: Il cartellone affisso sull’auto

     

    La curiosa vicenda si è verificata in via Giulio Foglia

     

    MARCIANISE – C’è poco da fare contro l’inciviltà della gente. Si può solo chiedere un più incisivo intervento da parte della polizia municipale affinché controllino il territorio in maniera tale da garantire il rispetto del codice della strada. Tuttavia se il rispetto per gli altri viene meno c’è chi è disposto a farsi “giustizia” da solo con creatività e ironia. Ed proprio ciò che è accaduto qualche giorno fa a Marcianise  in via Giulio Foglia dove, al titolare di una tipografia, è stato letteralmente impedito di entrare nella propria sede lavorativa in quanto un automobilista aveva completamente ostruito il passaggio d’ingresso con la propria macchina.

    Il malcapitato titolare del negozio, ha risposto in maniera curiosa risolvendo a modo suo la faccenda. Non appena è riuscito, con enormi difficoltà, ad entrare nel suo negozio ha prodotto un manifesto murale 70×100 cm sul quale ha fatto stampare la seguente scritta a caratteri cubitali: “Sono un IMBECILLE perché non so PARCHEGGIARE“. Poi lo ha attaccato sulla portiera dell’auto attendendo il ritorno dell’automobilista. Quando dopo un po’ di tempo il titolare della tipografia si è affacciato per verificare la presenza o meno dell’auto questa non c’era più.

    L’automobilista ha accusato il colpo portandosi indietro il manifesto che probabilmente terrà come ricordo per la figuraccia fatta. Non contento, il proprietario del negozio ha postato tutto l’accaduto sul proprio profilo Facebook mostrando anche un video esplicativo di ciò che era accaduto.

    Una situazione simile a quella appena raccontata, di persone che parcheggiano con strafottenza, è accaduta cinque anni fa proprio nei pressi di via Foglia a pochi metri di distanza. Esasperazione e conoscenza caratteriale dei propri concittadini. E’ stata questa la mistura che portò il proprietario di un garage a compiere un gesto che potremmo definire “artistico”. “Se non riesco proprio a farli comportare secondo le regole del vivere civile – avrà pensato l’astuto signore stanco di vedersi ostruito il passaggio di ingresso/uscita della propria autovettura - la metterò sulla superstizione e sull’orgoglio virile degli automobilisti indisciplinati“.

    Detto, fatto. Armato di pennello e pittura bianca scrisse sotto una striscia di delimitazione parcheggio: “chi supera ha” e subito dopo in bella evidenza ha disegnato due belle corna di bue. Un modo inequivocabile per disapprovare il comportamento incivile di quanti non rispettavano il passo carrabile presente davanti alla porta del suo garage. Il gesto attirò anche l’attenzione del quotidiano “il Mattino”. Qualche tempo fa, resosi conto che il disegno si era sbiadito e constatata l’efficacia dell’idea, l’autore-artista ha impugnato di nuovo il pennello e lo ha ritoccato per bene.

    PUBBLICATO IL: 12 gennaio 2014 ALLE ORE 13:15