Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Dipendente ipovedente del Comune si sdraia con il suo cane in via Quercia bloccando il traffico. Protesta contro le barriere architettoniche e i disagi


    Il sindaco ha deciso di incontrarlo e ascoltare le sue rimostranze  MARCIANISE – Enrico Russo, dipendente ipovedente del comune di Marcianise, abbraccia da anni la sua causa per eliminare le barriere architettoniche presenti sul territorio marcianisano. L’uomo non è nuovo ad episodi di protesta, talvolta eclatanti, ma si dice sempre pronto a continuare la sua […]

    Il sindaco ha deciso di incontrarlo e ascoltare le sue rimostranze 

    MARCIANISEEnrico Russo, dipendente ipovedente del comune di Marcianise, abbraccia da anni la sua causa per eliminare le barriere architettoniche presenti sul territorio marcianisano.

    L’uomo non è nuovo ad episodi di protesta, talvolta eclatanti, ma si dice sempre pronto a continuare la sua battaglia e ad unirsi a quelle altrui di chiunque si trovi nella sua stessa condizione di disabilità.

    Enrico è sempre accompagnato dal suo fedele compagno di viaggio, Achille, il suo cane guida che anche questo lunedì non l’ha tradito durante la sua protesta. Enrico si è di fatti sdraiato in terra in via F. Quercia insieme al suo Achille e vi sono rimasti dalle 16:30 alle 20:30 bloccando il traffico in un punto di snodo fondamentale per le vie che collega.

    Il sindaco si è reso disponibile ad incontrare Enrico per discutere della situazione e per ascoltare le richieste avanzate e così stamattina è avvenuto l’incontro dal quale è emersa la necessità di un tavolo di lavoro indetto tra dieci giorni per pianificare un progetto di eliminazione delle barriere architettoniche.

    Fiducioso, Enrico fa sapere che sarà presente al tavolo durante la discussione del piano e che non intende abbandonare le sue manifestazioni di protesta non violente fintantoché otterrà quello che spetta di diritto a lui e a tutti quelli che si rintanano in casa perché impossibilitati ad uscire per tutti i pericoli presenti in strada.

    Gaetana Tartaglione

    PUBBLICATO IL: 15 ottobre 2013 ALLE ORE 19:43