Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Bambini delle scuole materne che restano a digiuno perchè non hanno il buono pasto: ecco la verità


        Sempre più pressanti anche le lamentele dei genitori circa l’erogazione dei buoni libro, che ancora tardano ad arrivare       MARCIANISE – Sembra che, in alcune scuole materne di Marcianise, se un bambino non ha con sè il buono pasto, quel giorno non mangia; sembra, cioè, che se il genitore dimentica per […]

     

     

    Sempre più pressanti anche le lamentele dei genitori circa l’erogazione dei buoni libro, che ancora tardano ad arrivare

     

     

     

    MARCIANISE – Sembra che, in alcune scuole materne di Marcianise, se un bambino non ha con sè il buono pasto, quel giorno non mangia; sembra, cioè, che se il genitore dimentica per un giorno di consegnare il ticket mensa, oppure non è ancora materialmente in possesso del blocchetto perché esentato, al suo bambino non spetti il pranzo. A renderlo noto, attraverso il testo di una interrogazione scritta rivolta al sindaco, è stato, qualche giorno fa, il capogruppo Pd Filippo Fecondo, il quale ha spiegato che se ad oggi questo scandalo non è mai venuto fuori, è solo perché molte maestre, nel caso in cui qualche bambino sia sprovvisto del ticket mensa, gli cedono il loro pasto affinchè non resti a digiuno.

    Non abbiamo la prova che quanto denunciato dal consigliere Fecondo sia realmente accaduto e in quali scuole, nè possiamo dire con certezza se tanta intransigenza sulla consegna quotidiana del ticket per accedere alla mensa abbia rappresentato qualche caso isolato o la prassi.

    Quello che è certo è che, da oggi in poi, la direttiva dell’amministrazione comunale, diramata capillarmente a tutte le scuole marcianisane dall’assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Mezzacapo, d’intesa con il sindaco De Angelis, è che tutti i bambini possano usufruire del servizio mensa, anche se, per qualsiasi motivo, si ritrovano privi del ticket. In poche parole, se lo dimenticano, non rimangono certo a digiuno, basta che i genitori si ricordino di consegnarne due (o quanti ne mancano) il giorno seguente.

    In merito alle accuse sui mancati controlli sulla qualità e sulla qualità dei pasti erogati dalla società che gestisce il servizio mensa, sempre mosse da Fecondo, giungono ulteriori rassicurazioni dall’assessore Mezzacapo e dal sindaco: i controlli vengono effettuati regolarmente e secondo tutte le procedure del caso.

    La risposta delle istituzioni ai disservizi comunali esposti, nella sua interrogazione, dal capogruppo Pd, ha coinvolto anche la diffusa lamentela dei genitori circa la consegna dei buoni libro. Ad oggi, gli studenti delle scuole di Marcianise non hanno ancora ricevuto i buoni per l’acquisto dei libri di testo, e per permettere ai loro ragazzi di cominciare a studiare, le famiglie, anche quelle meno abbienti, hanno dovuto comprarli di tasca propria o non hanno ancora potuto provvedere a dotarne i figli.

    Al riguardo, l’amministrazione comunale può fare poco, se non sollecitare la Regione e chiedere le ragioni di questo ritardo. I buoni libro, infatti, vengono erogati per effetto di un finanziamento regionale, che al momento non è ancora pervenuto, e, stando ai fatti, non è neanche sicuro che arrivi.

    Vi terremo aggiornati.

     

    Maria Concetta Varletta

    PUBBLICATO IL: 21 novembre 2013 ALLE ORE 19:13