Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Appalti per i controlli nelle mense scolastiche, seconda puntata: altri dubbi ed altre ombre sui bandi di gara per l’affidamento


    http://www.comunedimarcianise.it/albopretorio/archivio4_atto_0_16666_0_1.html         Per leggere dei primi dubbi avanzati sulla stesura dei due bandi di gara, relativi allimporto delle relative basi d’asta, vi rimandiamo alla lettura di QUESTO ARTICOLO     MARCIANISE – Come promesso, torniamo a parlarvi delle palesi discordanze nella stesura dei bandi di gara di cui abbiamo scritto ieri, giovedì. […]

    http://www.comunedimarcianise.it/albopretorio/archivio4_atto_0_16666_0_1.html

     

     

     

     

    Per leggere dei primi dubbi avanzati sulla stesura dei due bandi di gara, relativi allimporto delle relative basi d’asta, vi rimandiamo alla lettura di QUESTO ARTICOLO

     

     

    MARCIANISE – Come promesso, torniamo a parlarvi delle palesi discordanze nella stesura dei bandi di gara di cui abbiamo scritto ieri, giovedì. Ci riferiamo, tanto per rinfrescarvi la memoria, ai due bandi che il Comune di Marcianise ha indetto per l’affidamento del servizio di autocontrollo igienico sanitario con sistema HACCP da effettuare presso le scuole dell’infanzia statali e la scuola dell’infanzia comunale paritaria ricadenti sul territorio comunale di Marcianise.

    Per dirla in parole più semplici, si tratta di tutte quelle attività di controllo delle strutture e delle attrezzature scolastiche per la preparazione dei pasti da offrire ai piccoli studenti, di verifiche igienico-sanitarie degli alimenti utilizzati, di monitoraggio ambientale, di formazione e addestramento del personale addetto alla trattazione degli alimenti, di analisi batteriologiche sui locali e sugli alimenti, di controllo dell’igiene personale e dell’abbigliamento di chi pratica le cucine.

    Ebbene, dicevamo, il Comune di Marcianise ha indetto, per l’affidamento di questo incarico, due diversi bandi di gara: uno per il solo asilo nido di via Catena, l’altro per le restanti scuole dell’infanzia marcianisane.

    Il primo è stato espletato alla fine dello scorso mese di dicembre. Il secondo è stato indetto all’inizio del mese corrente, con scadenza fissata per il 24 febbraio. Entrambi espletati mediante aste al ribasso.

    Innanzitutto, il bando per l’asilo nido copre un periodo temporale di un anno solare, corrispondente a 10 mesi di attività; quello per le scuole
    materne copre un periodo netto di attività pari a 7 mesi. Ricordiamo sempre che stiamo parlando di un’affidamento, il primo, da espletarsi in una sola cucina, quella del’asilo nido di via Catena; e di un altro affidamento, il secondo, da espletarsi, invece, in 7 cucine di altrettante scuole materne.

    Inoltre, come è facilmente riscontrabile dal confronto dei due documenti che alleghiamo in calce (ossia il link al bando attualmente pubblicato, quelle per le 7 scuole materne, e il bando, quello per l’asilo nido, di cui possediamo solo una bozza, dato che la versione ufficiale non è più disponibile sul sito del Comune) il bando per le scuole materne prevede una sorta di capitolato che implica un articolato impegno professionale, mentre il bando per l’asilo nido è estremamente generico.

    Si può notare, inoltre, che quest’ultimo non indica il giorno di apertura delle buste recanti le offerte. Tale operazione è stata eseguita a porte chiuse, contrariamente a quanto avverrà il prossimo 25 febbraio per il secondo affidamento.

    Quello che sconcerta, però, è che in entrambi i bandi di selezione, che prevedono l’aggiudicazione al migliore offerente, non è prevista alcuna norma che tuteli dal reato di turbativa d’asta (anche se per tali importi non si può parlare di una gara d’appalto vera e propria).

    Porsi un dubbio è sempre lecito. Per essere più chiari : cosa succederebbe se più concorrenti si accordassero presentando ribassi scaglionati al fine di escludere un altro concorrente?

    Ma soprattutto: che senso ha richiedere, per l’ottenimento dell’incarico da effettuarsi presso le 7 scuole materne (che, a dirla tutta, risulta essere l’esatto copia-incolla di un bando del 2009, il quale, tuttavia, prevedeva l’aggiudicazione per “meriti” professionali, pesati attraverso una apposita griglia di valutazione) una lunga serie di requisiti, tra i quali la comprovata esperienza per l’implementazione del sistema HACCP, se poi non sono quelli ad essere determinanti nella decisione, ma la presentazione della offerta economicamente più vantaggiosa?

    Rinnoviamo la richiesta, al sindaco e a chi di dovere nel Comune di Marcianise, di esaustivi chiarimenti al riguardo.

     

     

     

    Maria Concetta Varletta

     

     

    http://www.comunedimarcianise.it/albopretorio/archivio4_atto_0_16666_0_1.html

     

    PUBBLICATO IL: 14 febbraio 2014 ALLE ORE 17:17