Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Angelo Forgione presenta il suo “Made in Naples”


          La tappa marcianisana del tour di presentazione di “Made in Naples”, opera prima di Angelo Forgione, è stata organizzata dall’associazione Myricae,  in collaborazione con le associazioni Radici ed Amici del Libro Onlus     MARCIANISE – Domani, venerdì, alle ore 18:30, presso la Biblioteca Comunale di Marcianise, l’associazione Myricae,  in collaborazione con le associazioni Radici ed Amici del […]

     

     

     

    La tappa marcianisana del tour di presentazione di “Made in Naples”, opera prima di Angelo Forgione, è stata organizzata dall’associazione Myricae,  in collaborazione con le associazioni Radici ed Amici del Libro Onlus

     

     

    MARCIANISE – Domani, venerdì, alle ore 18:30, presso la Biblioteca Comunale di Marcianise, l’associazione Myricae,  in collaborazione con le associazioni Radici ed Amici del Libro Onlus, ospiterà lo scrittore-giornalista Angelo Forgione, che presenterà al pubblico il suo primo lavoro letterario, “Made in Naples“.

    Il libro, uscito nel Maggio di quest’anno, sta riscuotendo notevole successo e quella marcianisana è solo una delle tante tappe che stanno accompagnando l’autore nel suo “gran tour” di presentazione, che sta toccando vari punti della Campania e non solo.

    “Forgione ci dà, con questo decisamente storico e attuale “Made in Naples”, il grande libro-vademecum per tutti quelli che vogliono sapere, semplicemente, chiaramente, passionalmente sapere, a che punto sta, e perché, e fino a quando, la trimillenaria e così giovane e irriducibile Napoli. Il libro da portare con sé come il respiro della propria civiltà e lo specchio della propria vita”: non possono esserci altre parole, che quelle della prefazione dello scrittore ed intellettuale francese Jean Noel Schifano, per descrivere meglio  il messaggio che l’autore vuole trasmettere a chi legge il suo libro.

    Attraverso 22 mattoni, rigorosamente di tufo,  che costruiscono “il muro della cultura napoletana”, l’autore ci accompagna attraverso un lungo viaggio nel Regno di Napoli e delle due Sicilie che parte dallo “lo cunto de li cunti” di G.B. Basile per passare alla canzone, alla cucina, all’ascensore, fino ad arrivare all’Economia Civile del Genovesi o all’antibiosi di Vincenzo Tiberio.

    Al dibattito con l’autore parteciperà anche lo storico leuciano Donato Scialla ed in conclusione si potrà assistere all’esibizione musicale dei “Popolani di San Leucio“.

    PUBBLICATO IL: 21 novembre 2013 ALLE ORE 11:40