Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI Proroga alla coop Ariete per i servizi di portierato fino a novembre con taglio del 5%, ma i recenti atti vandalici suggerirebbero, invece, un loro potenziamento


      Il servizio fornito da Ariete viene svolto presso la biblioteca comunale, il municipio, gli uffici comunali di via Roma e di Piazza della Pace, presso il Giudice di Pace, il cimitero e il Museo civico MADDALONI - In settimana mentre si portava in consiglio l’ipotesi di riequilibrio di bilancio 2012 è stato protocollato con un atto ufficiale la […]

     

    Il servizio fornito da Ariete viene svolto presso la biblioteca comunale, il municipio, gli uffici comunali di via Roma e di Piazza della Pace, presso il Giudice di Pace, il cimitero e il Museo civico

    MADDALONI - In settimana mentre si portava in consiglio l’ipotesi di riequilibrio di bilancio 2012 è stato protocollato con un atto ufficiale la proroga per il servizio di portierato affidato alla cooperativa Ariete fino al 30 novembre prossimo.

    Tra i dipendenti della cooperativa stessa sorge, in questi giorni, un interrogativo che riteniamo del tutto legittimo: la proroga è un modo per temporeggiare?  Da quando si evince dalla relazione letta dal primo cittadino Rosa De Lucia, almeno fino al 2015, è impensabile parlare di assunzioni per “tappare” i buchi delle casse comunali contemporaneamente ai vari tagli qua e là. Ricordiamo che gli atti vandalici degli ultimi tempi e la dislocazione dei vari uffici comunali in vari uffici richiederebbero, invece, un potenziamento di questo servizio.

    Il personale impiegato attualmente presso la cooperativa è composta da 11 unità lavorative, di cui 8 hanno un contratto che prevede 116 ore lavorative; 2 invece 85 ore e uno 80 ore lavorative. Nel corso degli ultimi anni, sia le ore lavorative che il personale sono stati ridotti. Il servizio viene svolto presso: biblioteca comunale, municipio, uffici comunali di Via Roma e di Piazza della Pace, presso il Giudice di Pace, il cimitero e il Museo civico.

    Durante l’incontro, tenutosi circa un mese fa, tra la delegazione Ariete, il primo cittadino e il segretario comunale è venuto fuori che si sarebbe fatto il possibile per garantire il lavoro. Anche se da indiscrezioni sembrerebbe che il segretario comunale avesse chiaramente chiarito la posizione dell’amministrazione costretta, dato i “buchi finanziari”, a dover “dare un taglio al servizio” di portierato. Ora sembrerebbe che una prima riduzione sarebbe pari al 5% per quanto concerne le ore lavorative e si parla di un’ulteriore riduzione per il prossimo futuro.

    La situazione del servizio di portierato pone, però, quesiti che a ragione, a questo punto, coinvolgono altri “servizi”: se non sono previste assunzioni, significa che le gare di appalto, quelle in sospeso e quelle necessarie, eventuali concorsi non ci saranno? Il servizio di portierato, come quello delle attività “cimiteriali” e altri servizi utili alla comunità verranno meno? E le “promozioni” interne concernenti anche la polizia Municipale comporteranno un concorso per andare ad integrare il corpo di polizia municipale? O ci saranno solo dirigenti, comandanti e vice?

    Antonietta Sasso

    PUBBLICATO IL: 11 agosto 2013 ALLE ORE 16:39