Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – Ora è ufficiale: ex PDL e PD meno ELLE vogliono cacciare l’IAP. Evasori in festa. Caro Esposito, l’eterogenesi dei fini non sempre è un accidente colposo della storia


          In calce al nostro commento, il testo integrale del Comunicato stampa del PD maddalonese MADDALONI – Non è che ci convinca granchè la tesi espressa dal partito democratico di Maddaloni sulla vicenda, da noi sollevata, intorno al voto dell’altra sera, allorquando il partito di Gaetano Esposito ha votato un ordine del giorno, […]

     

     

    Nelle foto, da sinistra, Gaetano Esposito e Rosa De Lucia

     

    In calce al nostro commento, il testo integrale del Comunicato stampa del PD maddalonese

    MADDALONI – Non è che ci convinca granchè la tesi espressa dal partito democratico di Maddaloni sulla vicenda, da noi sollevata, intorno al voto dell’altra sera, allorquando il partito di Gaetano Esposito ha votato un ordine del giorno, attraverso cui vengono gettate le basi per una epurazione della Iap da Maddaloni e, dunque, una revoca della convenzione tra il Comune e la società di riscossione di Cardito.

    Nella nota, che pubblichiamo integralmente qui sotto, il PD chiarisce di essere a favore di una gestione diretta da parte del Comune del servizio riscossione e chiarisce pure, quello che pensa dell’ Iap, tutto il male del mondo. Il voto favorevole all’ordine del giorno, presentato dal Sindaco di Forza Italia, Rosa De Lucia, sarebbe stato determinato dal fatto che il contenuto dello stesso ordine del giorno assorbiva quello del PD.

    Sull’argomento, abbiamo intenzione di ritornare ancora. Ma, almeno, con questo comunicato abbiamo capito qualcosa in più e cioè, che , avendo assorbito l’ordine del giorno, presentato dal Sindaco, impostazione e posizioni del PD, allora vuol dire: 1, che la Iap ha i giorni contati; 2 ,che anche la De Lucia ha intenzione di rendere pubblico il servizio di riscossione; 3, non ce ne voglia il PD maddalonese, che le migliaia di evasori tra cui ci sono alcuni nomi noti di questa maggioranza e di questa amministrazione, stanno festeggiando.

    Magari lo stanno facendo, non per effetto di una volontà diretta del PD a proteggerli, ma si sa che l’eterogenesi dei fini non è sempre un evento sfortunato. Spesso è frutto di cecità politica e di ottusità valutativa.

     

    Gianluigi Guarino

    QUI SOTTO, IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DEL PD DI MADDALONI 

    Il Partito Democratico ha sempre fatto della lotta all’evasione fiscale il suo carattere costitutivo, facendone addirittura uno slogan elettorale.

    Ma esso ha da sempre sostenuto che la riscossione dei tributi dovesse essere gestita all’interno dell’ente, organizzando l’Ufficio Unico Delle Entrate con le professionalità esistenti, con un conseguente risparmio per le casse del Comune già colpito da Dissesto, e a tutto vantaggio di quella collettività virtuosa, che le tasse le paga.

    Quando nel 2012, il Sindaco Cerreto bandì la gara per l’esternalizzazione, contestammo fortemente tale indirizzo, prospettandone anche gli eventuali disagi per la comunità.

    Aggiudicata la gara alla IAP, la società di riscossione, ha iniziato un’attività scomposta e che potrebbe assumere aspetti vessatori. Il Consiglio Comunale del 13.01.2014 si è tenuto su richiesta delle opposizioni per discutere del pressante problema delle “cartelle pazze IAP”.

    In detto consiglio comunale il PD, rappresentato dal solo Consigliere Esposito, data la mancanza per malattia del Consigliere Capuozzo, in coerenza con la posizione politica da sempre ostentata, era pronto a presentare un ordine del giorno.

    Quando la maggioranza ha manifestato anch’essa delle perplessità circa l’operato della IAP, il PD ha chiesto una sospensione al fine di redigere un ordine del giorno unitario, visto che il problema investiva la collettività intera, a prescindere dal colore politico.

    Purtroppo, incomprensibilmente, parte della minoranza si è appiattita in una difesa del rapporto con la IAP.

    La nostra proposta, fatta unica a quella della maggioranza, finalizzata al blocco delle cartelle pazze, alla rescissione del contratto alla IAP e alla contestuale internalizzazione dei servizi, è stata approvata con nostra viva soddisfazione.

    In ogni caso, il Partito Democratico vigilerà che la maggioranza rispetti gli impegni assunti.

     

    PUBBLICATO IL: 15 gennaio 2014 ALLE ORE 11:20