Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – Il Sindaco sul mega immondezzaio di Masseria Monti: “Subito un tavolo tecnico”


      Il primo cittadino auspica che siano presenti la Regione Campania, la Provincia di Caserta, l’Arpac, l’Asl e i comuni di Caserta, San Nicola la strada e San Marco Evangelista MADDALONI - Il sindaco Rosa de Lucia ha richiesto un tavolo tecnico sulla questione dell’ex cava di tufo Masseria Monti. La missiva protocollata ieri è indirizzata alla Regione Campania, […]

     

    Nella foto: Rosa de Lucia

    Il primo cittadino auspica che siano presenti la Regione Campania, la Provincia di Caserta, l’Arpac, l’Asl e i comuni di Caserta, San Nicola la strada e San Marco Evangelista

    MADDALONI - Il sindaco Rosa de Lucia ha richiesto un tavolo tecnico sulla questione dell’ex cava di tufo Masseria Monti. La missiva protocollata ieri è indirizzata alla Regione Campania, Settore Ecologia – Tutela dell’ambiente e disinquinamento – Programmazione e gestione dei rifiuti – Ciclo Integrato delle Acque, alla Provincia di Caserta Settore Tutela dell’Ambiente, all’Arpac, all’Asl Settore Ecologia e a tutti i relativi settori interessati dei Comuni di Caserta, Marcianise, San Nicola la Strada e San Marco Evangelista.

    A seguito degli articoli di stampa che parlano di un presunto inquinamento della falda acquifera – dichiara il sindaco – mi preme sottolineare che gli atti della Procura sono secretati, ho richiesto un tavolo tecnico per discutere della problematica e, nel contempo, addivenire a soluzioni atte a salvaguardare la salute pubblica. Sono in attesa che gli stessi organi mi riferiscano in merito”. Oltre al tavolo tecnico il primo cittadino ha richiesto anche la trasmissione di analisi e di quant’altro possa comprovare l’inquinamento della falda freatica.

    Tali notizie hanno generato un notevole allarmismo nella cittadinanza maddalonese – conclude l’ingegnere de Lucia – ed è per questo che ho richiesto all’Asl e al Dipartimento di prevenzione, oltre che all’Arpac e al Procuratore della Repubblica Lembo di trasmettere i responsi delle eventuali analisi effettuate sulle matrici ambientali”.

    PUBBLICATO IL: 17 gennaio 2014 ALLE ORE 16:31