Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    La telenovelas del trasporto scolastico a CASTEL VOLTURNO, ll segretario Pane ricorda: "Siamo un Comune in dissesto…"


      IN CALCE ALL’ARTICOLO LA REPLICA DEL SEGRETARIO GENERALE ALLE ACCUSE DELLA SCHOOL BUS. Intanto mentre i presunti politici si dilettano a confrontarsi su facebook e si promuovono festini, non ci sono ancora risposte esaurienti sulla futura gestione del servizio.  Castel Volturno – La telenovelas trasporto scolastico a Castel Volturno si arricchisce della lettera inviataci dal […]

    Nella foto, il comune di Castel Volturno

     

    IN CALCE ALL’ARTICOLO LA REPLICA DEL SEGRETARIO GENERALE ALLE ACCUSE DELLA SCHOOL BUS. Intanto mentre i presunti politici si dilettano a confrontarsi su facebook e si promuovono festini, non ci sono ancora risposte esaurienti sulla futura gestione del servizio. 

    Castel Volturno – La telenovelas trasporto scolastico a Castel Volturno si arricchisce della lettera inviataci dal segretario generale del Comune di Castel Volturno, Alfredo Pane, il quale, a seguito delle accuse rilanciate dalla School Bus, società che ha gestito sino al 31 dicembre scorso, il suddetto servizio, ha deciso di precisare che il Comune vive una fase di dissesto finanziario, pertanto la liquidazione delle fatture alla suindicata società rientrano come ogni altro debito certo, nel fondo gestito dall’Organo Straordinario di liquidazione.

    Nel contempo, come avevamo già precisato e scritto in un nostro precedente articolo pubblicato la scorsa settimana, a differenza di quanto sostengono e commentano ” i presunti politici pseudo filosofi” di Castel Volturno, il segretario Pane ci ha tenuto a precisare anche, che l’amministrazione comunale ha approvato l’impegno di spesa per coprire le prestazioni offerte dalla School Bus per il mese di novembre.

    Su tutte le altre questioni rilanciate dall’amministrazione comunale di Castel Volturno, il lettore, può leggere la nota ufficiale che pubblichiamo in calce a questo articolo. Per quanto concerne, invece la vicenda degli operatori abusivi, concorrenti nel trasporto scolastico, denunciata dalla School Bus, il segretario Pane ci ha “messo una pezza”, in quanto nell’inciso viene ribadito: “Per quanto attiene, poi, alle segnalazioni effettuate dalla ditta School Bus circa la presenza di operatori abusivi, si rappresenta che  sulla scorta dell’unica segnalazione pervenuta, il Comando di Polizia Locale, pur in gravissime difficoltà per mancanza di autovetture di servizio, ha effettuato un controllo, riscontrato irregolarità e ha proceduto al sequestro di un veicolo. A breve il Comando di P.M. sarà dotato di nuove autovetture ed effettuerà ulteriori puntuali controlli presso tutti i plessi scolastici”.

    Un sola domanda adesso, risulta non avere avuto ancora una risposta, mentre i “presunti politici pseudo filosofi” si dilettano a confrontarsi su facebook. Come sarà risolto il problema dell’interruzione del servizio del trasporto scolastico??? Come saranno accompagnati a casa i 500 bambini di CastelVolturno? E’ stata già avviata una procedura straordinaria o altro ancora per individuare una ditta che garantisca il servizio fino a giugno?

    Al di là dei festini, i castellani comincino ad osservare da vicino questi drammi territoriali.

    Mah!!!

    Massimiliano Ive

    QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA NOTA SCRITTA DAL SEGRETARIO GENERALE DEL COMUNE DI CASTEL VOLTURNO

     

    Spett. le Redazione Casertace


    In relazione all’articolo pubblicato sul sito CASERTACE in data 7 gennaio 2013 avente titolo: “Trasporto Scolastico, School Bus attacca il Comune: operatori abusivi, debiti stratosferici e……….”, si espone quanto segue con preghiera di immediata pubblicazione.


    Questo Comune ha formalmente dichiarato le condizioni di dissesto finanziario, con  delibera n.32 del 7-12-2011, per cui le competenze per la liquidazione delle fatture relative al servizio di trasporto alunni dal 31.3.2010 al 31.12.2011, come ogni altro debito certo, sono in capo all’Organo Straordinario di Liquidazione, nominato ai sensi dell’art. 252 comma 2 del T.U. 267/2000 con D.P.R. del 29.03.2012.

    Circa le fatture presentate dalla ditta per il servizio prestato dall’1-1-2012 al 31-12-2012, il Comune ha provveduto alla liquidazione di tutte le spettanze fino al mese di Ottobre, mentre è in corso di pagamento quella del mese di Novembre e in corso di istruttoria la fattura relativa al mese di Dicembre che non poteva essere istruita se non nel mese in corso.

    Nel complesso, nel corso dell’anno 2012, alla ditta School Bus Service s.r.l. è stata liquidata la somma di €.137.716,84 a fronte di un credito complessivo, per il medesimo anno, di € 172.317,36.

    Per quanto attiene, poi, alle segnalazioni effettuate dalla ditta School Bus circa la presenza di operatori abusivi, si rappresenta che  sulla scorta dell’unica segnalazione pervenuta, il Comando di Polizia Locale, pur in gravissime difficoltà per mancanza di autovetture di servizio, ha effettuato un controllo, riscontrato irregolarità e ha proceduto al sequestro di un veicolo.

    A breve il Comando di P.M. sarà dotato di nuove autovetture ed effettuerà ulteriori puntuali controlli presso tutti i plessi scolastici.

    il Segretario Generale

    Firmato  Dott. Alfredo Pane

    PUBBLICATO IL: 8 gennaio 2013 ALLE ORE 18:56