Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LA NUOVA ERA DELLA REGGIA DI CARDITELLO – Giovanna Petrenga: “Grazie al ministro Bray, sta ridando dignità al patrimonio culturale della nostra terra”


      Il commento della deputata dopo l’assegnazione dell’antico Monumento al Ministero dei Beni Culturali   CASERTA – Anche in questa circostanza ha lavorato sotto traccia, sfruttando l’ottimo feeling nato con il ministro Bray. E anche in questa circostanza, Giovanna Petrenga, deputato di Forza Italia, ha aspettato, trapattonianamente che il gatto finisse nel sacco prima di […]

    Nella foto: Giovanna Petrenga, deputato di forza Italia

     

    Il commento della deputata dopo l’assegnazione dell’antico Monumento al Ministero dei Beni Culturali

     

    CASERTA – Anche in questa circostanza ha lavorato sotto traccia, sfruttando l’ottimo feeling nato con il ministro Bray. E anche in questa circostanza, Giovanna Petrenga, deputato di Forza Italia, ha aspettato, trapattonianamente che il gatto finisse nel sacco prima di parlare.

    Dalle 13 di oggi, la Reggia di Carditello è una proprietà dello Stato italiano e l’ha comprata dalla Sga, la società di gestione crediti del Banco di Napoli, esposto pesantemente con il Consorzio di Bonifica, antico proprietario della Reggia,  nell’ennesima seduta d’asta per 11 milioni di euro.

    E ora, alle 18, la Petrenga può esprimere su un fatto certo e concreto, a cui ha contribuito, la sua soddisfazione:”Non posso che congratularmi – scrive in una breve nota la deputata - con il ministro Bray, il quale, da diversi mesi, lavora per ridare dignità al patrimonio artistico e archeologico della nostra regione, partendo dagli interventi necessari programmati per gli scavi di Pompei. Ma il ministro Bray – continua la Petrenga – va anche ringraziato per l’attenzione che sta dimostrando nei confronti dei beni culturali della Priovicnia di Caserta, come dimostra la grande iniziativa che ha portato la reggia di Carditello a diventare una proprietà pubblica, conquistando una nuova condizione che le consentirà di tornare ad occupare il ruolo che merita nella storia culturale di questo posto che merita – conclude Giovanna Petrenga – del nostro territorio“.

    G. G. 

     

    PUBBLICATO IL: 9 gennaio 2014 ALLE ORE 18:03