Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LA MORTE DI DON CRISTOFORO – Il ricordo dell’amico Sergio Luise: “Si considerava un castellano, non un aversano. Il suo sogno non realizzato, la costruzione di una cappella nel nostro cimitero”


        L’ex vicesindaco contattato da Casertace ricorda quando il magnate di Pinetamare diede la disponibilità nel divenire il suo compare d’anello, nonchè  quando decise di candidarsi nella Dc al consiglio comunale e … “Lui voleva recuperare il rapporto con i castellani”   CASTEL VOLTURNO -Al di là delle vicende storiche, di quelle giudiziarie e […]

     

    Nelle foto, da sinistra Sergio Luise e Cristoforo Coppola

     

    L’ex vicesindaco contattato da Casertace ricorda quando il magnate di Pinetamare diede la disponibilità nel divenire il suo compare d’anello, nonchè  quando decise di candidarsi nella Dc al consiglio comunale e … “Lui voleva recuperare il rapporto con i castellani”

     

    CASTEL VOLTURNO -Al di là delle vicende storiche, di quelle giudiziarie e politiche che hanno contraddistinto la figura di Cristoforo Coppola abbiamo chiesto al coordinatore cittadino del Pdl, Sergio Luise di ricordare la figura umana di Don Cristoforo. Sergio Luise è stato per anni legatissimo all’imprenditore. Cristoforo Coppola è stato il suo compare di anello al matrimonio.

    Max Ive

     

    IL RICORDO DI SERGIO LUISE

    “Cristoforo Coppola è stato il compare di anello al mio matrimonio. Personalmente lo ricordo come un uomo buono e capace anche di gesti di grande generosità, anche se qualcuno a Castel Volturno gli ha voltato la faccia dall’altra parte. Ricordo il suo affetto personale che nutriva per me. Un rapporto solidificatosi nel tempo. Cristoforo Coppola ribadiva spesso: non mi considero di Aversa, ma castellano e voglio bene a questo territorio che mi ha dato tanto.

    La rottura con il fratello Vincenzo alla fine degli anni 70, è stato il momento più drammatico vissuto da questa grande famiglia di imprenditori, ma nel contempo Cristoforo intendeva e voleva assolutamente recuperare il rapporto con i castellani. Posso solo dire che aveva intenzione di costruire una cappella nel cimitero di Castel Volturno, sogno che purtroppo non è riuscito a realizzare in vita.

    Lui ci teneva tantissimo a questo territorio e voleva a tutti i costi realizzare il porto a Pinetamare e riqualificare il Castello. Nel 1987, prima che si idealizzasse l’Accordo di Programma, io e Cristoforo fondammo una società “Sviluppo Turistico Castel Volturno” ed avevamo progettato di realizzare un villaggio Valtur dove oggi c’è la pineta comunale abbandonata. L’amministrazione di sinistra boicottò il progetto nel 93 e come conseguenza subimmo l’invasione dei tossicodipendenti nel polmone verde di Castel Volturno.

    Cristoforo Coppola voleva farsi anche perdonare per gli abusi commessi sul territorio e si candidò con me al consiglio comunale di Castel Volturno nella lista della Democrazia Cristiana che sosteneva all’epoca la candidatura a sindaco di Lorenzo Marcello. All’epoca gli dissi che era un errore, ma lui era convinto di doverlo fare. Io non fui eletto, lui sì.

    Posso affermare che era un uomo tenace e convinto delle potenzialità di Castel Volturno. L’accordo di programma fu stipulato con l’intenzione di far risorgere la città e i privati volevano ristorare il paese per qualche errore commesso nel passato. All’epoca ero vicesindaco e nonostante tutti i problemi, ricordo che mi diede coraggio e forza nell’andare avanti. Iniziammo i lavori della Domiziana prima che fosse stipulato l’Accordo di Programma. Non è stata una cosa corretta, ma bisognava farlo, bisognava innescare un nuovo corso economico ad una città che vogliono affossare.

    Con la sua morte, ovviamente, si pone fine ad una storia umana ed imprenditoriale che ha caratterizzato le vicende castellane. I figli erediteranno un vero e proprio impero che sapranno gestire. Papà Cristoforo aveva piena fiducia nelle capacità di Francesco”.

    Sergio Luise

     

    PUBBLICATO IL: 21 maggio 2013 ALLE ORE 17:46