Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    La guerra ai botti proibiti: la lotta di Speranza per Caserta


        Speranza per Caserta denuncia: “Sul contrasto ai prodotti pirotecnici, dalla Giunta un silenzio assordante!”   San Silvestro si avvicina, e si moltiplicano le iniziative di associazioni e di cittadini per contrastare l’inutile e pericoloso rito dei “botti di capodanno”, che ormai da decenni lascia la sua inesorabile scia di dolore scritta nel bollettino di guerra […]

     

     

    Speranza per Caserta denuncia: “Sul contrasto ai prodotti pirotecnici, dalla Giunta un silenzio assordante!

     

    San Silvestro si avvicina, e si moltiplicano le iniziative di associazioni e di cittadini per contrastare l’inutile e pericoloso rito dei “botti di capodanno”, che ormai da decenni lascia la sua inesorabile scia di dolore scritta nel bollettino di guerra delle vittime dei petardi. Iniziative sia virtuali, come la campagna “Boicotta la Botta” rilanciata sui social network dal gruppo casertano di “Ciò che vedo in città”, che fisiche, come l’importante incontro informativo promosso dai Vigili del Fuoco di Caserta presso la parrocchia di Sant’Augusto in via Borsellino. 

    Speranza per Caserta, nel condividere e rilanciare questo messaggio di saggezza e di civiltà, intende denunciare l’assoluto immobilismo da parte dell’Amministrazione Comunale. Lo scorso anno, precisamente il 13 novembre 2012, i consiglieri Apperti e Naim depositarono una interrogazione consiliare a risposta scritta, in cui chiedevano al Sindaco Del Gaudio di uniformarsi a tanti altri comuni e “di emettere una propria Ordinanza temporanea, in applicazione dell’art. 54, comma 4, del TUEL in materia di prevenzione e repressione di fenomeni di degrado urbano e pubblica incolumità delle persone, legati all’uso di prodotti pirotecnici”. 

    Questa interrogazione, tredici mesi e mezzo dopo, è ancora in attesa di una risposta, e probabilmente non l’avrà mai, perché evidentemente questa Amministrazione ha più a cuore quel po’ di indotto economico che gira intorno alle bancarelle (spesso illegali) dei fuochi, piuttosto che la salute e la sicurezza dei propri concittadini.

     

    QUI SOTTO LA INTERROGAZIONE CONSILIARE PRESENTATA IL GIORNO 13 NOVEMBRE 2012 E ANCORA IN ATTESA DI RISPOSTA

     

    Oggetto: Interrogazione urgente a risposta scritta, ai sensi dell’art. 28 del Regolamento delle Attività Consiliari. “Vendita fuochi pirotecnici durante le festività”

    PREMESSO CHE

    - in alcuni periodi di fine ed inizio d’anno, è consuetudine diffusa l’impiego di prodotti pirotecnici, tali da provocare reclami da parte di molti cittadini per il disturbo che arrecano alla collettività e, talvolta, anche per i pericoli e danni conseguenti al loro utilizzo;

    - su richiesta dei Padri Sacramentini, il Presidio “Libera” di Caserta ha presentato una nota congiunta rivolta alla Signora Prefetta, al Signor Questore e al Signor Sindaco, per “… frenare una delle pratiche più incivili e pericolose che infestano il periodo natalizio”, invitando le medesime Autorità istituzionali a “… rigettare ogni tipo di richiesta di autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico, finalizzata alla vendita dei prodotti pirotecnici nel periodo delle festività di fine anno”.

    CONSIDERATO CHE

    - alcuni Sindaci dei Comuni italiani hanno emesso proprie Ordinanze per contrastare la devastazione di beni pubblici e di grave pregiudizio alle persone.

    RITENUTO CHE

    - il Gruppo Consiliare di “Speranza per Caserta” condividendo i contenuti della richiesta formulata dall’associazionismo laico e religioso, anticipatore dei bisogni della comunità locale, ne desidera sostenere la proposta, particolarmente nella parte in cui si ricorda che “… le cronache dei bollettini di guerra della notte di Capodanno, che riportano centinaia di feriti, anche gravi, e che hanno determinato la perdita della vita di tanti altri cittadini in varie città campane”;

    - appare opportuno regolamentare l’impiego dei prodotti pirotecnici con un provvedimento idoneo a contenere situazioni di disturbo, pericolo e danno alle persone, agli animali e danneggiamenti al patrimonio pubblico e privato;

    Gruppo consiliare Speranza per Caserta

    Il Gruppo consiliare di Speranza per Caserta chiede al Signor Sindaco:

    - quali azioni intende intraprendere per ridurre i rischi per la sicurezza dei cittadini e delle famiglie casertane; 

    - se intenda, in analogia con altri Comuni, emettere una Ordinanza sindacale temporanea, in applicazione dell’art. 54, comma 4, del TUEL in materia di prevenzione e repressione di fenomeni di degrado urbano e pubblica incolumità delle persone, legate all’uso di prodotti pirotecnici;

    - se intenda rigettare, così come richiesto dall’associazionismo, ogni tipo di richiesta di autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico, finalizzata alla vendita di prodotti pirotecnici nel periodo delle festività di fine anno;

    - se intenda aderire alle iniziative del mondo del volontariato, promosse dai Padri Sacramentini, che si svolgeranno nel periodo delle festività natalizie dal 21 al 31 dicembre 2012.

    I Consiglieri Comunali

    Norma Naim ________________

    Francesco Apperti ____________

    PUBBLICATO IL: 27 dicembre 2013 ALLE ORE 15:52