Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Il Sindacato Italiano Balneari si schiera contro il pentito Schiavone: “Siamo solidali con Mario Luise”


    Il delegato Giocondo scende in campo a sostegno della lettera scritta dall’ex sindaco che replica all’accusa del collaboratore di giustizia riguardo la gestione dei partiti da parte dei clan CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO PRECEDENTE ARTICOLO SU MARIO LUISE CASTEL VOLTURNO  - La reazione di Mario Luise, attraverso la sua lettera pervenuta nei giorni scorsi […]

    Nella foto, Marcello Giocondo

    Il delegato Giocondo scende in campo a sostegno della lettera scritta dall’ex sindaco che replica all’accusa del collaboratore di giustizia riguardo la gestione dei partiti da parte dei clan CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO PRECEDENTE ARTICOLO SU MARIO LUISE

    CASTEL VOLTURNO  - La reazione di Mario Luise, attraverso la sua lettera pervenuta nei giorni scorsi circa le dichiarazioni del pentito di camorra Carmine Schiavone, che alleghiamo per conoscenza, ci trova pienamente concordi e solidali con chi in tempi non sospetti ha coraggiosamente combattuto quanto tanti altri hanno preferito tacere.

    Negli anni, a cui fa riferimento l’ex Sindaco di Castel Volturno Mario Luise , il sottoscritto era consigliere di maggioranza e loro capogruppo; abbiamo vissuto quei tempi in cui il cittadino comune , il commerciante, l’imprenditore evitava di  parlare di camorra, era pericoloso, ci si comprometteva, bisognava evitare; proprio in quegli anni il sindaco Luise ebbe il coraggio di basare tutto il programma politico e non solo, sulla “legalità”; sul ripristino della legalità in un territorio sventrato, occupato, presidiato, assediato dalla camorra; il grande affare del momento erano i rifiuti e l’escavazione della sabbia; entrambi furono combattuti e affrontati;  e tanto forti furono i provvedimenti contro il malaffare che in qualche caso le reazioni dei malavitosi si spiegarono direttamente contro la persona , contro l’uomo Luise;   d’altra parte i documenti presso le Procure e presso il Governo centrale, ne sono la testimonianza inconfutabile di quanto l’ex Sindaco Luise afferma nella citata lettera;

    lo smantellamento degli impianti di escavazione della sabbia, l’abbattimento degli edifici abusivi e tutte le attività repressive sui rifiuti all’avanzata inarrestabile del malaffare, facevano tanto rumore, tanto scalpore.

    Oggi come allora, noi imprenditori, commercianti, cittadini tutti ci auguriamo, per il bene dei nostri figli e per un futuro di maggior fortuna, che vi fossero altri “Luise” che amassero la propria terra e la amministrassero così come fu’ negli anni dal 1994 al 1997.

    Sindacato Italiano Balneari Campania

    Il Presidente

    Marcello Giocondo

    PUBBLICATO IL: 10 novembre 2013 ALLE ORE 0:22