Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL RETROSCENA S.MARIAC.V. – Clemente Tecchia, fatto fuori dal comitato dell’Assunta, ripiega sulla Madonna di Montevergine, dopo gli assalti dei “tiragiacchetta” del sindaco Di Muro


      Di solito Casertace non molla mai la presa prima di aver approfondito per bene le questioni. Partendo dalla denuncia che Tecchia ha fatto sulle condizioni del canile, si arriva a tante altre cose Un paio di giorni fa ci siamo occupati di approfondire la vicenda del canile di S. Maria C.V. , in ordine […]

    Nelle foto, da sinistra, un’immagine dell’incendio del campanile alla festa dell’Assunta, Clemente Tecchia e l’icona della Madonna di Montevergine

     

    Di solito Casertace non molla mai la presa prima di aver approfondito per bene le questioni. Partendo dalla denuncia che Tecchia ha fatto sulle condizioni del canile, si arriva a tante altre cose

    Un paio di giorni fa ci siamo occupati di approfondire la vicenda del canile di S. Maria C.V. , in ordine alla quale avevamo raccolto anche una esternazione del Consigliere Comunale di Opposizione Giovanni Campochiaro che , per anni è stato il referente delle questioni legate al canile oltre che di quelle legate all’immondizia nell’Amministrazione comunale sammaritana.

    L’intervento di Giovanni Campochiaro ci aveva spinti ad approfondire le motivazioni che avrebbero potuto portare Clemente Tecchia a denunciare una situazione di degrado, oramai consolidatasi negli anni, al canile locale proprio a pochi giorni , anzi poche ore dai già autorizzati lavori di adeguamento della struttura.

    Ebbene qualche nostro amico di S. Maria C.V. ci ha illuminati su alcuni avvenimenti degli ultimi tempi . Sembra che in realtà un pò di malumore nei confronti del sindaco  da parte di Clemente Tecchia ci sarebbe : sembra che quest’anno la festa dell’Assunta non sia stata come usualmente avviene appannaggio del presidente degli animalisti , che si sarebbe dovuto limitare a fare da gregario e soprattutto ad osservare gli altri . Il sindaco, evidentemente ha dovuto, per accontentare la sua folta schiera di tiragiacchetta ( sammaritani, rinnovatori e piddini giovani e meno giovane più qualche riserva dell’opposizione) mettere da parte il suo pur fedelissimo e onnipresente Clemente.

    L’iperattivo Tecchia però non è rimasto solo e semplicemente a guardare, e , a parte interessarsi attivamente delle sorti del canile, sembra si sia impegnato  nella questua per la festa in onore della Madonna di Montevergine , in città ci dicono che mentre si tentava di far quadrare i conti per i festeggiamenti dell’Assunta,  vi fosse l’accesa concorrenza degli organizzatori della festa in onore della Madonna di Montevergine.

    La cosa sorprendente, almeno per noi , è che non sapevamo che vi fosse questa tradizionale ricorrenza nella città del Foro , ed infatti ci è stato spiegato che è non si tratta di un evento che rientra nella tradizione locale sammaritana bensì di una  trovata dei pescivendoli della città , che sembra siano appunto devoti alla Madonna di Montevergine .

    Si sarebbe così venuta a creare una sorta di lotta tra Devoti , i quali però invece di impegnarsi nei preparativi religiosi si sfidano a suon di neomelodici , bancarelle e giostrine.

    Chissà se i residenti di Jan Palach si dovranno preparare a sostenere gli stessi disagi del periodo di ferragosto anche in occasione dei festeggiamenti della Madonna di Montevergine

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 30 agosto 2013 ALLE ORE 16:58