Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL CASO LANDOLFI-FRATELLI D’ITALIA – Le perplessità di Gimmi Cangiano dopo le esternazioni dell’ex ministro. “Ha sottoscritto i moduli di adesione gestiti dal partito. Siamo onorati di averlo con noi”, ma l’ex deputato ha una visione prospettiva indirizzata alla “ripartenza di An”


      In effetti scaricando i moduli di adesione dal sito di Fratelli d’Italia si evince che il passaggio nel partito della Meloni era una tappa obbligata per l’esponente mondragonese e il collega Coronella, per giungere, poi, al nuovo soggetto politico (CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO PRIMO ARTICOLO) di Massimiliano Ive CASERTA - Fratelli D’Italia, […]

    Nelle foto, da sinistra, Gimmi Cangiano e Mario Landolfi

     

    In effetti scaricando i moduli di adesione dal sito di Fratelli d’Italia si evince che il passaggio nel partito della Meloni era una tappa obbligata per l’esponente mondragonese e il collega Coronella, per giungere, poi, al nuovo soggetto politico (CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO PRIMO ARTICOLO)

    di Massimiliano Ive

    CASERTA - Fratelli D’Italia, An e Officina per l’Italia, sono questi i tre organi della costituente per l’organizzazione del nuovo soggetto politico che dovrebbe rappresentare la cosiddetta casa della destra italiana. Oggi, pomeriggio, dopo la conferenza stampa di stamane, sabato, nella quale proprio Gimmi Cangiano aveva dichiarato la sottoscrizione dei moduli di adesione elaborati da Fratelli d’Italia, da parte dell’ex ministro Mario Landolfi e dell’ex parlamentare Gennaro Coronella, l’esponente politico mondragonese a Casertace aveva sottolineato il fatto che lui, assieme al collega di partito, aveva aderito “alla costituente del nuovo soggetto politico di cui fa parte Fratelli d’Italia“, sottolineando ovviamente la sua appartenenza all’associazione nazionale Officina per L’italia, che è l’altro soggetto politico costituente che fa parte di questo involucro di componenti della destra italiana.

    Le parole di Mario Landolfi di “non adesione diretta a Fratelli d’Italia” se da un lato rappresentano una sottolineatura ed un’interpretazione politica dell’ex deputato, di un momento politico che ha i contorni di un embrione che non ha definito ancora il corpo del nuovo partito, dall’altro hanno suscitato perplessità in Gimmi Cangiano di Fratelli D’Italia.

    “Sono rimasto un po’ meravigliato dalle parole di Mario, anche perchè per aderire alla costituente  si è resa necessaria un’adesione con tanto di sottoscrizione del modulo elaborato da  Fratelli d’Italia che ha la titolarità di gestire questa fase di transizione per conto del soggetto politico di An. La mia- sottolinea Cangiano -  non è una polemica, anzi noi siamo onorati e siamo contenti di avere al nostro fianco l’ex ministro Mario Landolfi e l’ex parlamentare Gennaro Coronella, come tutti gli altri che credono nella nuova destra“.

    Con ogni probabilità in questa fase, come dimostrano anche i moduli di adesione scaricati dal sito di Fratelli d’Italia e le spiegazioni rese nelle pagine web interne, è stato necessario aderire tecnicamente, con la sottoscrizione del modulo elaborato e gestito da Fratelli d’Italia per conto di An e Officina per l’Italia, al gruppo della Meloni, anche se l’ex parlamentare già ha la sua visione prospettiva sulla costituenda entità politica che “riparte da An“.  Non a caso l’esponente  mondragonese, nel rilasciare un’intervista a Casertace,   ha usato termini meditati e lanciato messaggi intrisi di riflessione politica su questa fase di transizione.

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 15 febbraio 2014 ALLE ORE 20:58